Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Sport: i contributi della regione arrivano anche a Parabiago

Premiata l’associazione dilettantistica Arteritmica.

 

Comunicato stampa del 11 dicembre 2018 – L’Assessore allo Sport, Diego Scalvini, esprime il suo entusiasmo per il premio ricevuto da Arteritmica Parabiago all’interno del bando regionale “Contributi regionali per l’attività ordinaria delle associazioni e società sportive dilettantistiche lombarde”. Si tratta di un’opportunità che ha permesso di finanziare 314 domande in tutta la regione, tra cui anche l’associazione parabiaghese sulla base del numero di tesserati complessivi (peso 20%), di tesserati di età inferiore ai 18 anni (peso 75%) e per ciascuna federazione (peso 5%).

 

“Sicuramente si tratta di un’importante misura a sostegno dello sport di base –commenta Scalvini- basato, molto spesso, sul volontariato e sulla passione di chi si impegna ad offrire opportunità locali ai ragazzi in crescita e, quando c’è passione, si trasmettono anche i sani valori della pratica sportiva. Pertanto, apprendere che una nostra società sia riuscita ad ottenere un riconoscimento che rende merito a loro e inorgoglisce anche noi, è davvero una notizia che merita attenzione. Ringraziamo la Regione, in particolare l’assessore allo Sport Martina Cambiaghi, per questa opportunità rivolta al territorio.”.

 

“Siamo veramente onorati di ricevere questo riconoscimento -dichiara la Presidente di Arteritmica, Anna Magagnino- L’impegno e la serietà del nostro staff tecnico e della dirigenza di questi anni ha sviluppato una forte crescita di numero di atlete e di obbiettivi regionali e nazionali pienamente raggiunti. Arteritmica si propone da sempre la crescita sana delle ragazze di ogni età, a partire dai 4 anni. Il rispetto e la cura dell’atleta sono visibilmente individuabili a partire dal semplice allenamento, alla preparazione di un saggio, all’entrata in pedana per una gara regionale o nazionale, sprigionando un vortice di emozioni. Grazie, quindi, a regione e comune per il sostegno e il riconoscimento dimostratoci.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *