La Lombardia dice Sì: sabato 26 e domenica 27 novembre mobilitazione in 500 piazze lombarde con gazebi e porta a porta

COMUNICATO STAMPA La Lombardia dice Sì: sabato 26 e domenica 27 novembre mobilitazione in 500 piazze lombarde con gazebi e porta a porta Domenica 27 Matteo Renzi a Monza, ore 16:30, Urban center, Binario 7, Via Turati 6 Ad una settimana dal voto, la Lombardia scende in piazza per una grande mobilitazione per tirare la volata finale alla campagna referendaria. Sabato 26 e domenica 27 novembre in 500 piazze lombarde i comitati provinciali ‘Basta un sì’ organizzano, assieme ad amministratori loc...

COMUNICATO STAMPA La Lombardia dice Sì: sabato 26 e domenica 27 novembre mobilitazione in 500 piazze lombarde con gazebi e porta a porta Domenica 27 Matteo Renzi a Monza, ore 16:30, Urban center, Binario 7, Via Turati 6 Ad una settimana dal voto, la Lombardia scende in piazza per una grande mobilitazione per tirare la volata finale alla campagna referendaria. Sabato 26 e domenica 27 novembre in 500 piazze lombarde i comitati provinciali ‘Basta un sì’ organizzano, assieme ad amministratori locali e volontari, volantinaggi, gazebo, porta a porta e flash mob per promuovere il testo della riforma e convincere gli indecisi a votare Si' al referendum costituzionale del 4 dicembre. L’appuntamento clou della due giorni sarà domenica alle ore 16:30 quando il premier Matteo Renzi farà nuovamente tappa in Lombardia per incontrare a Monza, all’Urban center, Binario 7, in via Turati 6, i cittadini e spiegare loro le ragioni del Sì. “Questi ultimi mesi hanno dimostrato che i risultati dei sondaggi sono facilmente ribaltabili, ancor di più l’esito di questo referendum che si gioca sul filo di lana – dichiara il segretario regionale del Pd lombardo Alessandro Alfieri –. Gli indecisi sono ancora la maggioranza e il grande sforzo organizzativo di questo we dei comitati lombardi mira proprio a spiegare i vantaggi che l’Italia avrebbe se dovesse vincere il Sì. Dopo anni di discussioni e infiniti tira e molla finalmente siamo ad un passo dalla possibilità di semplificare l’assetto istituzionale, superando il bicameralismo paritario e con il Senato che assumerebbe un’importante funzione di rappresentanza delle autonomie locali, e rivedere il rapporto tra Stato e regioni in termini di competenze così da poter intervenire su sprechi e burocrazia. E’ una sfida unica e come tale ci porterà tutti, dal presidente del Consiglio, ai parlamentari, ai segretari agli amministratori locali fino all’ultimo minuto tra la gente”. Per maggiori informazioni sulla due giorni di mobilitazione e conoscere le singole iniziative consultare il sito www.pdlombardo.it. Milano, 24 novembre 2016 Valentina Lopez Ufficio Stampa PD