Marilena Rosa Re: i resti umani trovati scavando nell’orto potrebbero essere i suoi

Potrebbero essere di Marilena Rosa Re i resti umani trovati scavando nell'orto urbano di Vito Clericò, nel punto esatto dove lui stesso aveva indicato Reperti umani sono stati trovati scavando in un orto urbano vicino alla stazione Parco Delle Groane di Garbagnate, di proprietà di Vito Clericò il 65enne accusato dell’assassinio della donna e sono stati inviati al RIS di Parma per essere analizzati. L’uomo era stato fermato lunedì dai carabinieri con l’accusa di omicidio e occ...

Potrebbero essere di Marilena Rosa Re i resti umani trovati scavando nell'orto urbano di Vito Clericò, nel punto esatto dove lui stesso aveva indicato

Reperti umani sono stati trovati scavando in un orto urbano vicino alla stazione Parco Delle Groane di Garbagnate, di proprietà di Vito Clericò il 65enne accusato dell’assassinio della donna e sono stati inviati al RIS di Parma per essere analizzati. L’uomo era stato fermato lunedì dai carabinieri con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere e ha indicato lui stesso il punto dove scavare per ritrovare il corpo. L’uomo non ha però confessato l’omicidio e ha parlato di un eventuale coinvolgimento di un’altra persona. Sembra che anche la moglie del Clericò sia coinvolta nelle indagini, anche se non sembrano emergere elementi a suo carico. Il presunto omicida è un ex dipendente di un supermercato e avrebbe conosciuto la donna proprio sul posto di lavoro poiché la vittima da anni si occupava di promozioni nei centri commerciali in giro per la Lombardia. Marilena Rosa Re era scomparsa da casa dal 30 luglio scorso quando è uscita di casa al mattino per recarsi in un supermercato di Limbiate dove aveva in corso una dimostrazione, ma non è mai arrivata sul posto di lavoravo e non è mai più rientrata a casa. Garbagnate 12 settembre 2017 La Redazione