LOMBARDIA. ASSUNZIONI POLIZIA LOCALE CANTÙ, BORDONALI: SINDACO O NON SA O È IN MALAFEDE

LOMBARDIA. ASSUNZIONI POLIZIA LOCALE CANTÙ, BORDONALI: SINDACO O NON SA O È IN MALAFEDE "LA REGIONE SI STA IMPEGNANDO PER SBLOCCARE LE ASSUNZIONI" (Lnews - Milano, 01 ago) "Il sindaco di Cantù dovrebbe sapere che il problema è di competenza provinciale e statale. Se Bizzozero non lo sa è grave, perché significa che ha parlato senza conoscere e ciò è inammissibile per un sindaco. Se lo sa è ancora peggio perché significa che è in malafede e tenta di speculare sulla pelle degli agenti di polizi...

LOMBARDIA. ASSUNZIONI POLIZIA LOCALE CANTÙ, BORDONALI: SINDACO O NON SA O È IN MALAFEDE "LA REGIONE SI STA IMPEGNANDO PER SBLOCCARE LE ASSUNZIONI" (Lnews - Milano, 01 ago) "Il sindaco di Cantù dovrebbe sapere che il problema è di competenza provinciale e statale. Se Bizzozero non lo sa è grave, perché significa che ha parlato senza conoscere e ciò è inammissibile per un sindaco. Se lo sa è ancora peggio perché significa che è in malafede e tenta di speculare sulla pelle degli agenti di polizia, mettendo prima gli interessi politici rispetto a quelli dei cittadini di Cantù. Non gli chiediamo le dimissioni, come invece ha fatto lui con il presidente Maroni dimostrando tra l'altro un profilo istituzionale di livello mediocre, ma di riflettere sullo scivolone commesso". Con queste parole l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha risposto alle accuse del sindaco di Cantù in merito alle assunzioni degli agenti di Polizia locale. I COMPITI DELLE PROVINCE - La Regione Lombardia ha confermato in capo alle Province le funzioni di polizia amministrativa locale e il personale per l'esercizio delle funzioni di vigilanza. Il problema delle assunzioni dipende in questa fase dalla Provincia di Como che ha inserito sul portale della Funzione pubblica sia il personale in sovrannumero che il personale preposto alle funzioni delegate da Regione. Questo pone una oggettiva difficoltà per l'intero sistema di Polizia Locale in Lombardia perché il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri è impossibilitato a esprimere per la Lombardia parere favorevole allo sblocco delle assunzioni in Polizia Locale. SINDACO SI INFORMI PRIMA DI PARLARE - "La Direzione personale della Regione con la Provincia di Como - ha concluso Bordonali - sta perseguendo tutte le possibili vie per porre una rapida soluzione al problema. La Regione Lombardia non ha alcuna responsabilità e anzi si sta impegnando, anche a livello economico, al fine di trovare soluzioni a vantaggio dei lavoratori e del territorio lombardo. Sarebbe opportuno che un sindaco, prima di esprimere considerazioni e accuse, si informasse sullo stato dei fatti". (Lnews) dvd