Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale - anno 2016

Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale - anno 2016 Il Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale è un’agevolazione finanziaria finalizzata a promuovere: - la valorizzazione dei beni culturali immobili; - la sostenibilità gestionale dei beni culturali immobili attraverso lo sviluppo di specifici programmi operativi e business-plan; - l’incremento della loro fruizione pubblica con tipologie diversificate di utilizzo culturale; - la conoscenza diffusa...

Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale - anno 2016 Il Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale è un’agevolazione finanziaria finalizzata a promuovere: - la valorizzazione dei beni culturali immobili; - la sostenibilità gestionale dei beni culturali immobili attraverso lo sviluppo di specifici programmi operativi e business-plan; - l’incremento della loro fruizione pubblica con tipologie diversificate di utilizzo culturale; - la conoscenza diffusa del patrimonio storico e artistico della Lombardia. Chi può partecipare Possono presentare domanda di contributo enti pubblici, enti privati, enti ed istituzioni ecclesiastiche civilmente riconosciute; che non operino in regime di impresa; siano proprietari o abbiano la comprovata, duratura e documentata disponibilità di beni culturali rientranti nelle categorie e nelle finalità ammesse. Possono essere presentati progetti per interventi di valorizzazione ed incremento della fruizione pubblica di beni culturali immobili da realizzare tramite: - manutenzione straordinaria; - restauro e risanamento conservativo. I soggetti ammissibili possono inoltrare una sola domanda di finanziamento. L’immobile oggetto dell’intervento, in coerenza al programma di gestione/fruizione da allegare alla richiesta, dovrà essere destinato alla fruizione pubblica e ad attività culturali per un periodo non inferiore alla durata dei contratti di finanziamento (durata dei contratti: fino a un massimo di 15 anni). Dotazione finanziaria Regione Lombardia ha stanziato per il 2016 risorse pari a € 8.700.000,00, ripartite secondo tre tipologie di destinatari: a) € 2.500.000,00 destinati a enti pubblici b) € 2.500.000,00 destinati ad enti privati non ecclesiastici c) € 3.700.000,00 destinati a enti e istituzioni ecclesiastiche Termini e modalità di presentazione delle domande La richiesta deve essere presentata esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo SiAge disponibile all’indirizzo http://siage.regione.lombardia.it  a partire dalle ore 10:00 del  6 giugno 2016. Data apertura La procedura online per presentare le domande di contributo sarà disponibile dalle ore 10:00del 6 giugno 2016. Data chiusura La procedura informatica sarà accessibile fino alle ore 12:00 del 30 settembre 2016. Il testo integrale del bando è pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia (BURL) n. 19 Serie Ordinaria del 9 maggio 2016. Informazioni Sulla procedura SiAge numero verde 800 131 151 e-mail: siage@regione.lombardia.it Sugli aspetti progettuali e finalità dell'iniziativa D.G. Culture, Identità e Autonomie (fax 02.6765.2616) Giuseppe Speranza -  giuseppe_speranza@regione.lombardia.it Maria Rabita - maria_rabita@regione.lombardia.it Sugli aspetti finanziari Finlombarda Spa - infolr35_95@finlombarda.it Responsabile del procedimento Benedetta Sevi, Dirigente della Struttura Patrimonio culturale e Imprese culturali - D.G. Culture, Identità e Autonomie benedetta_sevi@regione.lombardia.it TIPOLOGIA: Agevolazioni SCADENZA: Temporale DATA DI PUBBLICAZIONE: 09-05-2016 DATA CHIUSURA: 30-09-2016 Allegati Estratto Burl n. 19 del 9 maggio 2016 (703 KB) PDF