Fabio Altitonante (FI) Regione Lombardia continua a investire sulla sanità

Regione Lombardia ha approvato due nuovi provvedimenti, con i quali si stanziano complessivamente
230 milioni di euro per la sanità e l'edilizia sanitaria delle strutture ospedaliere lombarde. Scopriamo nel dettaglio i finanziamenti, in particolare per gli ospedali milanesi:
1) Programma d'investimento per l'utilizzo delle risorse statali: totale 190.377.000 euro Per aumentare ancor più gli standard di qualità dei nostri ospedali, Regione Lombardia ha appro...

Regione Lombardia ha approvato due nuovi provvedimenti, con i quali si stanziano complessivamente 230 milioni di euro per la sanità e l'edilizia sanitaria delle strutture ospedaliere lombarde. Scopriamo nel dettaglio i finanziamenti, in particolare per gli ospedali milanesi: 1) Programma d'investimento per l'utilizzo delle risorse statali: totale 190.377.000 euro Per aumentare ancor più gli standard di qualità dei nostri ospedali, Regione Lombardia ha approvato un nuovo programma d'investimenti per manutenzione e riqulificazione delle strutture, nuove tecnologie e adeguamento delle strutture. In aggiunta ai fondi statali, pari a circa 181 milioni di euro, Regione Lombardia ha stanziato più di 9 milioni e 500 mila euro. Per quanto riguarda le aziende socio sanitarie (ASST) della Grande Milano, le risorse saranno: 2) Nuovi fondi per l'edilizia sanitaria: totale 40.000.000 di euro Regione Lombardia anche nel 2016 dà nuove risorse per le ristrutturazioni e la manutenzione delle strutture e per il rinnovo delle tecnologie dei nostri ospedali per essere sempre più efficienti e rispondere ai bisogni dei cittadini, oggi e per il futuro, anche alla luce della riforma della Sanità. Gli investimenti, infatti, non saranno solo per la manutenzione delle strutture sanitarie, ma per il loro miglioramento e ammodernamento. Pensiamo in particolare alle nuove tecnologie. Nel 2016 saranno assegnati alle aziende socio sanitarie territoriali 40 milioni di euro complessivi in Lombardia. Nella Grande Milano, per ASST e IRCCS, i fondi saranno così ripartiti: