redazione@varesepress.info per la tua pubblicità

Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Legnano: patteggiamenti e riti alternativi per la banda dei falsari

Nel 2015 i Carabinieri di Busto Arsizio sequestrarono 6 mila banconote false in un garage vicino a Legano e vennero arrestate 28 persone intermediazione e vendita di banconote falsificate, in associazione a delinquere.

Le indagini portarono alla luce che la bandaintratteneva rapporti con organizzazioni criminali del mezzogiorno, dove venneroeseguiti alcuni degli arresti.
Alcuni negozianti avevano segnalato lacircolazione di banconote contraffatte di piccolo taglio e gli inquirenti eranorisaliti ad un garage nel Legnanese di proprietà di uno dei membri della banda incui venivano stampate per poi essere distribuite ai complici e spese nei negozidi tutta Italia.
Gli ingegnosi falsari avevano messo in piedi unapiccola produzione artigianale di banconote false in un garage utilizzandostrumenti d’uso comune e facilmente reperibili: scanner, stampante inkjetprofessionale,
normale carta di peso adeguato, e strisceargentate.
Delle ventotto persone coinvolte, sette avevanogià patteggiato con il sostituto procuratore bustocco RosariaStagnaro titolare dell’indagine, altri diciassette avevano chiesto la possibilitàdi patteggiare o di accedere al rito abbreviato che permette di ottenere unosconto di pena pari ad un terzo mentre tre avevano chiesto di discutere.
Ora si sono presentati all’udienza preliminare davanti al giudice LuisaBovitutti per chiedere i riti alternativi, l’accusa è diassociazione a delinquere finalizzata alla produzione, intermediazione,vendita e spendita nello Stato di banconote falsificate.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *