Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Giovanni Tria, visita alla GdF

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Giovanni Tria, ha fatto visita questa mattina al
Comando Generale della Guardia di Finanza.
Ad accoglierlo, il Comandante Generale, Gen. C.A. Giorgio Toschi, il Capo di Stato Maggiore, Gen.
C.A. Giuseppe Zafarana, e il Sottocapo di Stato Maggiore, Gen. D. Umberto Sirico.
Dopo aver reso omaggio alla Bandiera di Guerra del Corpo, il Ministro ha incontrato, presso il
Salone d’Onore della Caserma “Piave” di viale XXI Aprile, una folta rappresentanza di Ufficiali del
Comando Generale, responsabili delle articolazioni dello Stato Maggiore dell’Organo di Vertice
della GdF; un’occasione per fare il punto di situazione sulle attività operative svolte dai Reparti del
Corpo nei diversi ambiti d’intervento istituzionale.
In ultimo il Comandante Generale ha ringraziato il Ministro per la vicinanza alle Fiamme Gialle
dimostrata sin dall’insediamento. Il Prof. Tria ha, quindi, espresso parole di vivo apprezzamento
per il lavoro quotidianamente svolto, con passione, professionalità e coraggio, dai Finanzieri di
tutta Italia: attività nelle quali la collettività ripone aspettative sempre maggiori per l’utilità che
sono in grado di generare e che trovano manifestazione concreta nelle operazioni di polizia
economico-finanziaria volte all’individuazione dei grandi evasori fiscali, al contrasto degli “sprechi”
di risorse pubbliche e della corruzione, della criminalità - anche organizzata - nella sua dimensione
patrimoniale, del finanziamento del terrorismo e della contraffazione.
Prima di lasciare il Comando Generale, il Ministro Tria ha infine voluto incontrare e salutare i
delegati del Comitato Centrale di Rappresentanza (Co.Ce.R.) della GdF a cui ha rivolto un caloroso
augurio di buon lavoro per l’importante mandato che si accingono ad assolvere.