Lega Nord e Liberi per la Provincia, interrogazione su Eremo Santa Caterina

I gruppi politici "Liberi per la Provincia e Lega Nord, interrogano il presidente della provincia di Varese, in merito alla delibera n.56 del 23 giugno. La sostanza della richiesta verte su più punti, ma il più importante a nostro modo di vedere, è la procedura di assegnazione senza che ci sia stato bando di gara. La Provincia viene tirata in ballo in quanto "il suo Commissario Straordinario ha approvato il progetto sperimentale "summer school" e ha dato in comodato d'uso all'Agenzia Formativ...

I gruppi politici "Liberi per la Provincia e Lega Nord, interrogano il presidente della provincia di Varese, in merito alla delibera n.56 del 23 giugno. La sostanza della richiesta verte su più punti, ma il più importante a nostro modo di vedere, è la procedura di assegnazione senza che ci sia stato bando di gara. La Provincia viene tirata in ballo in quanto "il suo Commissario Straordinario ha approvato il progetto sperimentale "summer school" e ha dato in comodato d'uso all'Agenzia Formativa gli immobili del ristoro e le attrezzature necessarie per la gestione del bar di S. Caterina". Il progetto doveva essere mantenuto e finanziato dalla Provincia coprendo anche la seconda edizione del 2015. In seguito vi è però stato un cambiamento di indirizzo, dando il ristoro alla strada dei sapori, togliendolo dalla Agenzia Formativa che si era offerta di pagarlo, e non è stato firmato il protocollo attendendo fino al 30 giugno. Sono stati pure tolti i beni mobili del progetto per cederli alla Strada dei sapori. Attendiamo di conoscere la risposta della presidenza della Provincia. La interrogazione è stata presentata da Liberi per la Provincia, nella persona di Piero Galparoli e dalla Lega Nord-Lega Lombarda con Giuseppe Longhin