in classe col telefonino

Sembra incredibile certa stampa anche straniera,  quando se ne esce con mega studi su problemi importanti. Il caso è quello di Louis-Philippe Beland and Richard Murphy della Scool of Economics che conclude in sintesi, la perdita di una settimana di studi a causa dell'uso in classe. Come facciamo queste stime lo sanno sono i professoroni inglesi o americani,  con rispetto parlando. Chiunque senza essere un luminare può capire e arrivare a certe conclusioni: se sei distratto scema la ...

Sembra incredibile certa stampa anche straniera,  quando se ne esce con mega studi su problemi importanti. Il caso è quello di Louis-Philippe Beland and Richard Murphy della Scool of Economics che conclude in sintesi, la perdita di una settimana di studi a causa dell'uso in classe. Come facciamo queste stime lo sanno sono i professoroni inglesi o americani,  con rispetto parlando. Chiunque senza essere un luminare può capire e arrivare a certe conclusioni: se sei distratto scema la attenzione e ti perdi una parte della lezione. Caso mai bisognerebbe capire quando arriva la stanchezza degli alunni e trovare il modo intelligente di non far calare la attenzione. La sfida è quella,  se l'argomento si sente come importante e interesante mettendosi in sintonia con l'insegnante forse il problema non si potrebbe porre nei termini o il telefono o la lezione. Lottatoreunico Varese Press www.varesepress.info redazione@varesepress.info