Black bloc colpevole altro che Polizia violenta

Black bloc colpevole altro che Polizia violenta Il caso è quello di Andrea Coltelli che nell’aprile del 2014 ripreso dalle telecamere mentre lancia bottiglie rotte contro le forze dell’ordine ( fonte Infodifesa.it) Era stato erroneamente diciamo oggi, trattato come un “EROE” per aver difeso la fidanzata dalle botte della Polizia. Affermava cose pesanti contro la Polizia: “«ho visto la carica» e «cercavo di indietreggiare, perché in queste situazioni è importante non perdere la testa, ma mi so...

Black bloc colpevole altro che Polizia violenta Il caso è quello di Andrea Coltelli che nell’aprile del 2014 ripreso dalle telecamere mentre lancia bottiglie rotte contro le forze dell’ordine ( fonte Infodifesa.it) Era stato erroneamente diciamo oggi, trattato come un “EROE” per aver difeso la fidanzata dalle botte della Polizia. Affermava cose pesanti contro la Polizia: “«ho visto la carica» e «cercavo di indietreggiare, perché in queste situazioni è importante non perdere la testa, ma mi sono ritrovato gli agenti addosso. Mi hanno manganellato più volte». La sostanza è che questi guerriglieri approfittano del disagio sociale per infiltrarsi tra chi ha veramente bisogno per aggredire le forze dell’ordine e provocare una reazione popolare gridando allo scandalo della repressione. Arrivano come ragazzi comuni, si cambiano e indossano felpe nere e caschi, e chi non vuole farsi riconoscere ha certamente qualcosa da nascondere. Nella mischia può succedere di tutto ma in questo caso e non è l’unico la Procura ha trovato i riscontri oggettivi ( Eugenio Albamonte) e ristabilito la verità.