Aereo russo sbaglia l'atterraggio e finisce nel fiume.

Un aereo proveniente da Mosca ha preso fuoco la scorsa notte a Sochi in Russia

Un aereo della UTair è finito fuori pista stanotte durante la fase di atterraggio a Sochi, sul Mar Nero. Il velivolo è finito in un fiume e il motore sinistro ha preso fuoco. Tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio sono stati evacuati e sono state fornite cure mediche a 18 passeggeri, tra cui tre bambini, sul posto e negli ospedali di Sochi. «Alle 02:59 di Mosca il Boeing 737-800 della UTair in viaggio da Mosca a Sochi con 164 passeggeri e sei membri dell'equipaggio a bordo è finito fuori dalla pista e ha sfondato una barriera, finendo sulla sponda di un fiume. Tutti i passeggeri, sono stati evacuati e l'incendio è stato contenuto circa 25 minuti dopo l'incidente ed è completamente spento alle 04:30», ha riferito il servizio stampa dell'ufficio del sindaco. E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti sfiorati e troppi atterraggi sbagliati.

Lecce, 1 settembre 2018