Lenovo richiama notebook a rischio surriscaldamento della batteria

Lenovo richiama notebook. Le batterie potrebbero surriscaldarsi Lenovo ha annunciato il ritiro di un notebook molto costoso in Brasile. Le batterie potrebbero surriscaldarsi, presentando un rischio di incendio e ustioni per i clienti. Il ThinkPad X1 Carbon di quinta generazione, lanciato nel 2017 in Brasile, è il dispositivo interessato dal richiamo. Lenovo comunica che è dovuto ad "un errore nel processo di produzione che gli ingegneri hanno già corretto" che rende il d...

Lenovo richiama notebook. Le batterie potrebbero surriscaldarsi Lenovo ha annunciato il ritiro di un notebook molto costoso in Brasile. Le batterie potrebbero surriscaldarsi, presentando un rischio di incendio e ustioni per i clienti. Il ThinkPad X1 Carbon di quinta generazione, lanciato nel 2017 in Brasile, è il dispositivo interessato dal richiamo. Lenovo comunica che è dovuto ad "un errore nel processo di produzione che gli ingegneri hanno già corretto" che rende il dispositivo surriscaldato a causa di una vite allentata sulla batteria. Il produttore invita gli utenti del notebook a interrompere immediatamente l'utilizzo del dispositivo. La società, inoltre, chiede che i dispositivi vengano portati ad un centro assistenza per la rimozione della vite allentata. Per scoprire se il tuo notebook fa parte del richiamo, guarda le etichette sotto il notebook. I dispositivi interessato sono i "5th Generation Lenovo ThinkPad X1 Carbon" 20HQ, 20HR, 20K3 e 20K4 prodotti tra il dicembre 2016 e l'ottobre 2017. È inoltre possibile inserire il numero di serie della macchina sul sito Lenovo per verificare se si tratta di un apparecchio di quegli colpiti da richiamo. Lenovo chiede agli utenti interessati di contattare il servizio clienti al numero 0800 701 4815 dal lunedì al venerdì tra le 8:00 e le 18:00. La notizia, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “”, è stata data dalla Lenovo, all'interno di una nota pubblica ufficiale. Fino a quando non si disporrà della batteria sostitutiva i consumatori dovrebbero utilizzare i propri computer portatili collegandoli solo ed esclusivamente alla presa elettrica. Lecce, 7 febbraio 2018                                                                                                                                                                                              Giovanni D’AGATA