La truffa online del giorno. Finto regalo di un Galaxy S8

La truffa online del giorno. Finto regalo di un o altri premi da parte dell’ignara Google se si preme “OK”. 
L’allerta su Commissariato di PS On Line della Polizia Postale. Lo “Sportello dei Diritti”: anche un innocuo click sull’”OK” può costarci caro   Potremmo inaugurare un canale tematico denominato “La truffa online del giorno”, per quanti tentativi ne vediamo sul web o sui nostri dispositivi. Ecco perché, da tempo, lo “ Sportello dei Diritti”,...

La truffa online del giorno. Finto regalo di un o altri premi da parte dell’ignara Google se si preme “OK”.  L’allerta su Commissariato di PS On Line della Polizia Postale. Lo “Sportello dei Diritti”: anche un innocuo click sull’”OK” può costarci caro   Potremmo inaugurare un canale tematico denominato “La truffa online del giorno”, per quanti tentativi ne vediamo sul web o sui nostri dispositivi. Ecco perché, da tempo, lo “ Sportello dei Diritti”, ritiene utile segnalare agli utenti di internet o semplici possessori di strumenti che si connettono alla rete, quali smartphone, tablet o pc, i rischi che in cui quotidianamente si può incappare se non si presta la dovuta attenzione a ciò che si riceve e si digita. In questo ci aiuta molto la Polizia Postale che ogni giorno rilancia allerte sui principali sistemi utilizzati da hacker e truffatori telematici per insinuarsi nei nostri dispositivi o spingerci a comunicare i nostri dati personali o bancari. Uno degli ultimi  post pubblicati sulla pagina Facebook “ Commissariato di PS On Line – Italia” ha invitato a prestare attenzione al messaggio che può giungere sui nostri smartphone o tablet e che riguarda un fantomatico regalo di un Galaxy S8 o di altri premi da parte di Google se si clicca su “OK”. Ovviamente rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “ Sportello dei Diritti” si tratta di un finto annuncio utilizzato per attirare l’attenzione in chi spera di riceve in dono uno degli ultimi dispositivi o comunque un premio. Il modo migliore di difendersi, come al solito, è quello di non rispondere mai a questi messaggi dal contenuto chiaramente truffaldino e quindi di non cliccare sui link cui solitamente conducono o rispondere alle domande apparentemente innocue che sono formulate. È necessario, quindi, quando si naviga o si ricevono messaggi, innalzare la soglia della propria attenzione ed accertarsi sempre della provenienza del messaggio. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgersi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email  info@sportellodeidiritti.org o  segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi. Lecce, 07 novembre 2017                                                                                                                                                                                              Giovanni D’AGATA