Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Luino, polemica sul taglio degli alberi

Il taglio delle piante porta sempre qualcuno a storcere il naso, nel caso di Luino si tratta degli ambientalisti degli “Amici della Terra”:

“Un albero non può essere
abbattuto se ancora vivo.

La nostra posizione non va
banalizzata ed è sacrosanta.

Mi stupisce che non senta di
essere in torto.

Non difendiamo un albero
malato o moribondo.

Siamo contrari che il Comune
possa abbattere un albero sano e siamo contrari che il Comune si ritenga nel
giusto ad agire così per ragioni estetiche.

L’albero ha un ciclo di vita
ed è giusto sostituirlo quando muore. Non prima, come detto.

L’albero ha una vitalità che
non lo rende paragonabile ad un oggetto che può essere sostituito nel momento
in cui diviene disarmonico o disomogeneo o non dignitoso (come scrive) l’ambito
in cui posto.

Il Comune deve salvaguardare
la vita (anche delle minoranze) e farsi promotore della sua difesa nei
confronti dei più piccoli.

Siamo intervenuti per tutelare
le alberature storiche di Villa Castiglioni a Luino in più occasioni e
promuovendo anche un piano di piantumazione.

Questo Glielo scrivo perché
ritengo che si debba trovare una posizione comune e partecipata per la difesa
del verde sia pubblico che privato.

Riteniamo che il Comune debba
essere un alleato in queste battaglie (lo pretendiamo anzi) che vedono un
numero maggiore di persone favorevoli e attente alle istanze di tutela.

Siamo dell’opinione che la vita umana debba tutelarsi cominciando a difendere quella degli esseri cosiddetti inferiori”.

La posizione del comune è diversa:

“Nell’ambito degli interventi di conservazione del patrimonio arboreo comunale, come di consueto, anche quest’anno sono stati previsti una serie di interventi mirati per la potatura di alcune alberature lungo vie ed all’interno di piazze, parchi pubblici ed aree verdi in genere. – commenta il Vice Sindaco Alessandro Casali –  Tali opere si rendono costantemente necessarie durante il periodo invernale per contenere i rami di alcuni alberi lungo alcune strade comunali che potrebbero causare problemi  ai mezzi ed alle persone che percorrono le pubbliche vie, oltre che alleggerire alcuni esemplari la cui chioma risulta troppo pesante.
Sono previsti anche una serie interventi di spalcatura per rialzare le parti basse degli alberi al fine di consentire ai pedoni di percorrere i marciapiedi cittadini in sicurezza”.

Lascia un commento