Longhin Giuseppe:Il pacifico “assalto” dei clandestini ospitati nel centro accoglienza di Somma Lombardo

Il pacifico “assalto” dei clandestini ospitati nel centro accoglienza di Somma Lombardo al palazzo del Comune di Somma Lombardo è un chiaro esempio, l’ennesimo dopo la manifestazione in Prefettura di qualche settimana fa, della condizione di “utili idioti” in cui il Governo Renzi ci mette. Ritengo assurdo che più di 40 clandestini possano uscire dal centro di accoglienza e percorrere chilometri di strade a piedi e con cartelli inveendo contro lo stesso Governo che li obbliga a restare “prigio...

Il pacifico “assalto” dei clandestini ospitati nel centro accoglienza di Somma Lombardo al palazzo del Comune di Somma Lombardo è un chiaro esempio, l’ennesimo dopo la manifestazione in Prefettura di qualche settimana fa, della condizione di “utili idioti” in cui il Governo Renzi ci mette. Ritengo assurdo che più di 40 clandestini possano uscire dal centro di accoglienza e percorrere chilometri di strade a piedi e con cartelli inveendo contro lo stesso Governo che li obbliga a restare “prigionieri”, con vitto e alloggio pagati, per mesi in attesa dello status di “profugo” mai richiesto. Come più volte ho già detto, trattasi di flussi migratori, persone in cerca di lavoro e non profughi. Provenienza, età e sesso, tutti ragazzi dai 18 ai 25 anni, lo hanno sempre dimostrato e ora queste proteste lo confermano. Chi ha interesse a mantenere questo grande bluff oltre alle cooperative che guadagnano 35 euro giorno per ogni ospite? Una vergogna tutta italiana con la connivenza dell’unione europea. Soldi spesi, e per la provincia di Varese siamo arrivati ad oltre 17 milioni di euro, inutilmente per sfamare clandestini che non chiedono altro di essere lasciati “liberi” di andare a lavorare nell’Europa del nord. Longhin Giuseppe (Lega Nord)