Lega Nord, Matteo Salvini: "Una vergogna, alla faccia dei conflitti di interesse, della trasparenza e della collusione fra politica e sistema bancario"

"Una vergogna, alla faccia dei conflitti di interesse, della trasparenza e della collusione fra politica e sistema bancario". Così a Radio Padania, il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, ha commentato l'ipotesi che il consigliere di Scelta civica in Regione Lombardia Umberto Ambrosoli, già presidente della Banca Popolare di Mantova, possa diventare presidente della nuova Bpm frutto della fusione con il Banco Popolare.

"Una vergogna, alla faccia dei conflitti di interesse, della trasparenza e della collusione fra politica e sistema bancario". Così a Radio Padania, il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, ha commentato l'ipotesi che il consigliere di Scelta civica in Regione Lombardia Umberto Ambrosoli, già presidente della Banca Popolare di Mantova, possa diventare presidente della nuova Bpm frutto della fusione con il Banco Popolare.