Lara Comi: Como e Ventimiglia, situazione insostenibile

Ho richiesto visita urgente del commissario europeo per verificare direttamente situazioni sul campo e risolvere il problema. Garantire il rispetto dei diritti umani dei migranti in arrivo e, nel contempo, tutelare i cittadini delle città coinvolte nell'affrontare l'emergenza profughi; situazioni drammatiche che rischiano di diventare insostenibili nel lungo periodo. È quanto ho chiesto, inviando una lettera al commissario europeo per le migrazioni, affari interni e cittadinanza Avramopoulus;...

Ho richiesto visita urgente del commissario europeo per verificare direttamente situazioni sul campo e risolvere il problema. Garantire il rispetto dei diritti umani dei migranti in arrivo e, nel contempo, tutelare i cittadini delle città coinvolte nell'affrontare l'emergenza profughi; situazioni drammatiche che rischiano di diventare insostenibili nel lungo periodo. È quanto ho chiesto, inviando una lettera al commissario europeo per le migrazioni, affari interni e cittadinanza Avramopoulus; l'iniziativa è condivisa con Anna Veronelli, Consigliere comunale di Forza Italia nella città di Como e coordinatore cittadino di Forza Italia e supportata da Alessandro Fermi, Sottosegretario all'Attuazione delprogramma, ai rapporti istituzionali nazionali e alle relazioni internazionali di Regione Lombardia. "Vi invito a visitare le città di Como e Ventimiglia, perché abbiamo davvero bisogno del vostro sostegno per risolvere la gestione del flusso dei migranti. Una visita a queste città può rappresentare una preziosa occasione per verificare sul campo le gravi difficoltà in corso, così da individuare e consolidare soluzioni efficaci e durature con le autorità locali". "È inoltre opportuno trovare un accordo con le autorità elvetiche, al fine di accelerare le procedure di accoglienza per quei migranti che hanno la possibilità di veder riconosciuto il diritto d'asilo, anche stabilendo quote di ricollocamento definite e chiare. Lo stallo attuale aggrava infatti sia le aspettative dei profughi che desiderano attraversare il confine verso i Paesi del Nord, sia la vita ordinaria delle nostre città, sconvolte da questa continua emergenza". "L'arrivo incessante in Italia e a Como di centinaia di profughi è un problema che deve coinvolgere l'Europa intera: per questo - conclude Anna Veronelli - ho fatto appello a Lara Comi e spero che presto possa portare in città il Commissario europeo. Per trovare insieme le soluzioni a un'emergenza che rischia di trasformarsi in cronicità".