AIR CHINA SI SCUSA CON PAKISTANI E INDIANI

AIR CHINA SI SCUSA, CINESI CONTRO PAKISTANI E INDIANI HA PROVOCATO DURE REAZIONI ANCHE DIPLOMATICHE LA LEGGEREZZA CON CUI SI DAVANO INDICAZIONI AI PASSEGGERI DIRETTI A LONDRA E CHE VIAGGIAVANO CON LA AIR CHINA. “Generalmente, Londra è un posto sicuro per viaggiare, ma servono comunque precauzioni quando si entra in aree popolate soprattutto da indiani, pakistani e neri”, scrive la rivista di bordo di Air China, che ”invita anche i passeggeri a non uscire da soli la sera e le donne a uscire so...

AIR CHINA SI SCUSA, CINESI CONTRO PAKISTANI E INDIANI HA PROVOCATO DURE REAZIONI ANCHE DIPLOMATICHE LA LEGGEREZZA CON CUI SI DAVANO INDICAZIONI AI PASSEGGERI DIRETTI A LONDRA E CHE VIAGGIAVANO CON LA AIR CHINA. “Generalmente, Londra è un posto sicuro per viaggiare, ma servono comunque precauzioni quando si entra in aree popolate soprattutto da indiani, pakistani e neri”, scrive la rivista di bordo di Air China, che ”invita anche i passeggeri a non uscire da soli la sera e le donne a uscire solo se accompagnate”. Un’imprudenza e un errore di comunicazione che ha fatto il giro del mondo che accortasi in ritardo dopo le polemiche ha precisato che “in nessun caso rappresenta il punto di vista del magazine” , mettendo in cattiva luce la compagnia e la rivista stessa, precisando onde evitare fraintendimenti ulteriori sostenendo che hanno “innescato interpretazioni sbagliate tra i media e i lettori e hanno avuto un impatto negativo sull’immagine della compagnia”. Sono arrivate pure le prese di distanza da Air China con le scuse, e della vicenda è entrato anche il Ministero degli Esteri di Pechino, con scuse formali: “Riteniamo che tutte le etnie siano uguali e ci opponiamo fermamente a tutte le forme di discriminazione razziale”, ha affermato la portavoce Hua Chunying. E’ evidente che in tutte le periferie delle grandi città di tutto il mondo ci possono essere problemi di sicurezza a prescindere dal paese, ma citarne una in particolare e facendo riferimento ad alcune etnie, si finisce per essere additati di razzismo, una leggerezza che non avrebbe potuto passare inosservata. Giuseppe Criseo Varese Press