LOMBARDIA.AGRICOLTURA,FAVA:SISTEMA CONTROLLI, LEGGE DELRIO HA FATTO SOLO DANNI

LOMBARDIA.AGRICOLTURA,FAVA:SISTEMA CONTROLLI, LEGGE DELRIO HA FATTO SOLO DANNI 'ATTIVITÀ CONSULTA TORNI A RACCORDARE CACCIATORI E AGRICOLTORI' (Lnews - Pavia, 05 ott) "Un incontro positivo, tra cacciatori, agricoltori e ambientalisti, è stato un tavolo di confronto civile tra le parti, storicamente contrapposte per ragioni che non hanno più ragion d'essere. Abbiamo ribadito il nostro impegno sul tema del rinnovo dell'attività della consulta come strumento per raggiungere intese tra le parti p...

LOMBARDIA.AGRICOLTURA,FAVA:SISTEMA CONTROLLI, LEGGE DELRIO HA FATTO SOLO DANNI 'ATTIVITÀ CONSULTA TORNI A RACCORDARE CACCIATORI E AGRICOLTORI' (Lnews - Pavia, 05 ott) "Un incontro positivo, tra cacciatori, agricoltori e ambientalisti, è stato un tavolo di confronto civile tra le parti, storicamente contrapposte per ragioni che non hanno più ragion d'essere. Abbiamo ribadito il nostro impegno sul tema del rinnovo dell'attività della consulta come strumento per raggiungere intese tra le parti prima che si verifichino contenziosi, come avvenuto quest'anno". Lo ha spiegato l'assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, Gianni Fava, al termine dell'incontro avuto oggi presso la sede territoriale di Pavia con i rappresentanti del mondo venatorio, agricolo e ambientalista locale, in particolare sul tema dei controlli venatori. SENZA CONTROLLI ILLECITI POSSONO SOLO AUMENTARE - "Occorre comunque ricordare a tutti - ha aggiunto Fava - che la gran parte dei problemi oggi derivano da una riforma politica sbagliata, quella della pubblica amministrazione, che ha ridotto le province e le attività di vigilanza ittico venatoria in capo a queste amministrazioni in certe condizioni. La legge Delrio ha fatto danni enormi al sistema dei controlli in agricoltura e nelle attività ittico venatorie, e ogni giorno i cittadini ne pagano le conseguenze. Credo che se, a livello centrale, qualcuno non trova in tempi rapidi una soluzione a questo problema avremo 6 sempre meno controlli e sempre più attività illecite sparse in giro per il territorio, con i cittadini convinti che la responsabilità sia di Regione Lombardia, senza rendersi conto che le Regioni non hanno alcuna competenza in materia di vigilanza". (Lnews)