Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Gallarate: al Teatro delle Arti per fare prevenzione nei licei

al Teatro delle Arti prevenzione nei licei
al Teatro delle Arti prevenzione nei licei

Professori, carabinieri e operatori della Croce rossa sono saliti sul palco del Teatro delle Arti per parlare ai trecento ragazzi delle seconde e delle terze dei licei di Viale dei Tigli dopo la proiezione del film “una canzone per mio padre”

Sul palco sono saliti Giancarlo Ricci, psicoterapeuta e e giudice onorario al Tribunale dei minori di Milano, il capitano Matteo Russo della Compagnia di Gallarate, Mirto Crosta della Croce Rossa con una sua collaboratrice.

Il film proiettato trattava delle conseguenze dell’abuso del’alcool visto da un ragazzo di dieci anni trattato in modo violento dal padre. Il ragazzo entra poi in contatto con la religione cristiana, comincia a comporre musica e infine scopre che il padre ha un cancro in fase terminale e che, nel frattempo si era a sua volta convertito al cristianesimo. Il ragazzo dopo una diffidenza iniziale decide di perdonarlo e gli dedica una canzone intitolata Posso solo immaginare (I Can Only Imagine) che diventa un grande successo.

Ai licei di viale dei tigli la prevenzione è un tema molto sentito perché le dipendenze sono in continua crescita e il rischio di cadere nella trappola delle sostanze o dell’alcool è un pericolo continuo.

Per i licei gallaratesi i progetti sulla sulla prevenzione delle dipendenze vecchie e nuove, dagli stupefacenti al gioco d’azzardo, e la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo sono momenti molto importanti nella formazione perché tutte le forme di abuso hanno ripercussioni pesanti sia sul corpo che nelle relazioni.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento