Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Busto Arsizio. Lo zio confessa: “Sono pedofilo e ho abusato della mia nipotina. Sono andato in tilt…”

“Si, sono pedofilo e ho molestato la mia nipotina di 10 anni”. Sono le sconcertanti parole di un uomo di 68 anni residente a Busto Arsizio, sposato e con figli che ha iniziato a molestare la figlioletta della cognata, spinto come ha dichiarato “da un irrefrenabile e malsano impulso sessuale”.


Interrogato e in lacrime ha affermato di essere riuscito per qualche tempo a gestire il suo istinto di pedofilo, ma di essere poi “andato in tilt”. Infatti tra l’invero e la primavera di tre anni fa, ha iniziato ad abusare sessualmente della piccola quando rientrava dalla scuola. La bambina si trovava a casa degli zii che si “occupavano di lei” per venire incontro alla situazione lavorativa dei genitori.


L’uomo dopo il processo è stato condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere, senza benefici di legge. La sentenza è arrivata con rito abbreviato (proprio per ammissione di colpa), dal gup del tribunale di Busto Arsizio Piera Bossi.
La triste vicenda ha dei risvolti orribili. Lo zio entrava in azione quando guardava la tv assieme alla nipotina. La palpeggiava e ne abusava.
La piccola, all’inizio traumatizzata non riferì nulla e solo dopo un’ultimo abuso ripugnante è rientrata a casa in stato di shock e ha riferito ogni cosa ai genitori.


Il 68enne vedendosi scoperto e temendo ripercussioni di legge ha deciso, forse consigliato dal suo legale, di seguire delle terapie atte a risolvere il suo “problema” e a “riprendere” il rapporto normale con la nipote, ma questo non gli ha comunque permesso di ricevere uno sconto di pena.


di Nicola Scillitani

Please follow and like us:
error

Lascia un commento