Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Sindrome del Piriforme: cosè e come curarla

Il piriforme è un piccolo muscolo che ha origine nella superficie laterale anteriore dell’osso sacro e si inserisce nel grande trocantere del femore. Ruota esternamente e coaudiova la stabilizzazione dell’anca e delle articolazioni sacroiliache. La sindrome del piriforme è una patologia dolorosa che colpisce i glutei e la regione posteriore delle cosce ed è causata dall’irritazione del nervo sciatico ad opera del piriforme.Può essere facilmente confusa, per via di sintomi simili con il rigonfiamento di un disco nella zona lombare, oppure con uno strappo od una tendinopatia dei muscoli ischiocrurali . Particolarmente soggetti a questa lesione sono gli atleti che restano seduti per mlto tempo come i rogatori o i ciclisti.

SINTOMI

  • –          Dolore, formicolio, fitte ed indolenzimento nei glutei.
  • –          Il dolore si può irradiare lungo la gamba fino gli ischio crurali, il polpaccio e talvolta il piede.

CAUSE

  • –          Irrigidimento, spasmi o cicatrici nel piriforme.
  • –          Ematoma nel piriforme a seguito di un trauma.
  • –          Instabilità del core
  • –          Pronazione eccessiva della gamba
  • –          Instabilità dell’articolazione sacroiliaca
  • –          Abduttori dell’anca deboli ed adduttori dell’anca irrigiditi
  • –          Pesanta caduta, trauma sul piriforme.

TRATTAMENTO

images (6)

ACUTO

  • –          Riposo e ghiaccio
  • –          Protocolli antinfiammatori
  • –          Neuromuscolar Therapy ( massaggio neuromuscolare )
  • –          Active release techniques (tecniche di rilascio attivo)

POST – ACUTO

  • –          Termoterapia   di contrasto caldo e freddo
  • –          In alcuni casi allungamento del piriforme
  • –          Esercizi correttivi, volti in particolare a regolare il bilanciamento muscolare negli arti inferiori e nella regione lombo pelvica, per consentire un graduale ritorno all’allenamento (nella fase finale di riabilitazione) ed alla competizione.
  • –          In casi estremi può essere necessario intervenire chirurgicamente.

ESERCIZI

  • –          Allungamento
  • –          Rafforzamento

Marco Gorlini MFT

Per un consulto gratuito: 0331245581 – 3392344444

Please follow and like us:
error

Lascia un commento