Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Lombardia, leader nazionale per numero di progetti cofinanziati con fondi europei

La Lombardia si conferma leader nazionale per numero di progetti cofinanziati con fondi europei, posizionandosi nettamente al primo posto con 577.130 progetti monitorati.

Seguono Toscana e Puglia, rispettivamente con 165.970 e 113.257. Al quarto posto il Friuli Venezia Giulia con 68.853 e poi Campania e Sicilia, entrambe con poco piu’ di 65.000 progetti.

A questo tema e’ dedicato l’approfondimento settimanale di Lombardia Speciale pubblicato sul sito www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it

Lo studio si basa su un’elaborazione di Polis Lombardia, in collaborazione con l’Osservatorio sulla comunicazione pubblica, il public branding e la trasformazione digitale dell’Universita’Iulm di Milano, su dati del portale Opencoesione.org, che monitora 144,5 miliardi di investimenti legati a progetti europei per 1.416.393 progetti, sommando i cicli di programmazione 2007-13 e 2014-2020.

“E’ l’ennesima conferma, se ancora ve ne fosse bisogno – ha commentato il presidente della Regione Attilio Fontana – che la Lombardia e’ la locomotiva trainante dell’intero Paese.

I nostri primati sono frutto di una capacita’ di agire a tutto campo e anche fuori dai confini nazionali.

Nella recente visita a Bruxelles, ho chiesto agli europarlamentari italiani, e piu’ specificatamente lombardi, di intensificare il dialogo con gli uffici della Regione per incrementare ulteriormente la disponibilita’ delle risorse economiche comunitarie da mettere a disposizione per il mondo economico-produttivo lombarde”.

Il trend degli investimenti, per quanto riguarda la Lombardia e’in positiva e costante crescita a partire dal 2008.

I maggiori soggetti attuatori risultano essere Regione Lombardia con 615 milioni, l’INPS con 458 milioni, Finlombarda con 272milioni, Ferrovienord con 250 milioni, Infratel con 245 milioni e AIPO, l’Agenzia interregionale per il fiume Po con 137 milioni di euro, i cantieri della metropolitana M4 a Milano con 70 milioni e il Politecnico di Milano con 64 milioni.

Per quanto riguarda invece i progetti con maggiori finanziamenti al primo posto troviamo gli investimenti in Banda Ultra-larga nelle aree bianche (cioe’quelle aree con nessuna previsione di investimento privato nei prossimi 3 anni) del territorio della Lombardia, con uno stanziamento di ben 245 milioni di euro, seguito dall’acquisizione di materiale rotabile per il servizio ferroviario, per un importo di 217 milioni e dal progetto Iniziativa occupazione giovani, con un finanziamento da 200 milioni.

Per quanto riguarda gli enti locali, i 3 comuni con maggiori investimenti pro-capite sono il Comune di Pedesina con 7 milionie 229 mila euro, il Comune di Morterone con 6 milioni e 643 milaeuro e Maccastorna con 3 milioni e 614 mila euro complessivi.

Ecco gli investimenti sulterritorio per provincia: Milano e’ in testa con 175.000 progetti, seguita da Brescia con 82.000, Bergamo con 65.000, Monza e Brianza con 59.000, Varese con quasi 51.000, Como con31.000, Pavia con quasi 27.000, Mantova con 26.000, Lecco con19.000, Cremona con 17.000, Lodi con 12.000 e Sondrio con 4.500.

Se si analizza invece l’impatto pro capite degli investimenti, la situazione cambia, e proprio Sondrio diventa prima con 1.600 euro di investimenti pro-capite, seguita da Lodi, con 1.500, Lecco, Mantova e Cremona con poco piu’ di 900 pro-capite, Como con 733, Milano con 686, Pavia con 611, Brescia e Bergamo con circa 500 di investimenti procapite.

La natura degli investimenti e’ cosi’ distribuita: 1 miliardo e 346 milioni per l’acquisto di beni e servizi, 1 miliardo e 759 milioni per infrastrutture, 906 milioni per incentivi alle imprese lombarde, 785 milioni in contributi alle persone, 360 milioni in conferimenti di capitale.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento