Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Trieste : Duplice Omicidio e I Trinitarios!

La nostra redazione romana, in particolare la rubrica di giornalismo investigativo – Sicurezza Nazionale –https://sicurezza-nazionale.com/

, ha analizzato alcuni aspetti della vicenda nella quale hanno perso la vita due giovani poliziotti, che a latere di tutte le considerazioni fatte in un nostro precedente articolo, dal quale emergono responsabilità istituzionali gravi, abbiamo avuto alcuni “primi” riscontri riguardanti l’appartenenza dell’assassino ad un organizzazione criminale, nata come “banda” poi nel tempo divenuta altro, di qui la preparazione “paramilitare” dei propri adepti e relativa capacità nell’uso delle armi.
La banda fu fondata nel 1989 nel sistema carcerario newyorkese da un uomo conosciuto come Julio Caballo per difendere i diritti dei detenuti dominicani, per poi riversarsi in seguito nelle strade con l’uscita dei primi membri reclutati in prigione.
Il nome Trinità è per sottolineare i cardini su cui si basa la banda, ossia: Dio, Patria e Libertà.
Noti come Patria, il termine utilizzato quando si salutano a vicenda.
I Trinitarios sono una delle più violente bande di strada di New York City, nonché una di quelle a più forte espansione secondo i dati diffusi dal New York Law Enforcement.
Diffusasi a macchia d’olio fino a comprendere tra le aree rientranti nel loro raggio d’azione anche il New Jersey, ove ha in atto una guerra contro bande anziane e notevolmente più affermate come i Latin e i Blodds dall’ottobre 2007 per il controllo del territorio e del traffico di droga nella Costa Est.
Impegnata nella distribuzione di cocaina ed eroina, nella guerra per il controllo delle strade si è resa responsabile di agguati, dei quali alcuni mortali, contro bande prima d’allora considerate intoccabili per via della loro forte influenza e presenza radicata nel territorio americano come: Bloods, Crips, DDP, Latin Kings, Mara Salvatrucha e Netas.
Da fonti di Intelligence, risulta che a New York, la banda è impegnata nella lotta contro i DDP, un’altra banda dominicana con nuovi membri di origine portoricana e sudamericana.
Secondo il rapporto dell’FBI National Gang Assessment del 2009, la banda ha mostrato una rapida crescita divenendo molto influente nella Costa Orientale, tanto da dare segnali d’attività nell’area del New England.
Altre aree dove è stata rapportata la presenza della banda comprendono: Connecticut, Rhode Island, Florida, Illinois, Massachusetts, North Carolina, Ohio, Pennsylvania, Alaska e persino la Spagna.
A livello locale, a NY, sono presenti in maniera radicata a Chelsea, Gramercy Park, Harlem, Morris Heights, Bronx e Washington Heights, location quest’ultima ove è iniziata la Joy Venture con la Mafia Nigeriana e Cosa Nostra.
Nel marzo 2009, a conclusione di due anni di indagini, in una maxioperazione che ha coinvolto 200 agenti, coordinata dal gruppo interforze formato da NYPD, ATF, DEA, United States Immigration and Customs Enforcement (ICE) e United States Marshals Service for the Southern District of New York (USMS), vengono eseguiti 41 mandati di cattura, dei quali 34 eseguiti e 7 in contumacia.
Tra gli arrestati anche il presunto capo dell’organizzazione e membri accusati di traffico di droga, possesso illegale d’armi e omicidio.
Le indagini partirono due anni prima a seguito di un omicidio maturato all’interno del mondo delle bande di strada, che spinse la polizia a indagare in maniera più approfondita sulla responsabilità della banda.
Ad oggi il capo dell’organizzazione in Italia è, Ogando Ramirez, detto Flaco che comandava all’inizio la pandilla di Milano, dal 2012 in sostituzione Jonatahn La Rosa Paniagua, con un progetto di estensione, che gli ha consentito di instaurare un sodalizio con i vertici “italiani” della Mafia Nigeriana e Cosa Nostra.
La prima notizia di questa banda sui media nazionali si ha quando nel 2011 a Cinisello Balsamo viene trovato il cadavere di un membro della banda, già noto alle FF. OO.
A settembre del 2012 a Pavia tentano di uccidere un marocchino per debiti di droga.
Il 7 gennaio 2014 a Milano alcuni membri compiono un pestaggio di due rivali e il 13 febbraio dell’accoltellamento di altri due.
Il primo luglio 2014 la squadra mobile di Milano arresta 12 presunti componenti della banda.
La banda o meglio l’organizzazione criminale “Trinitarios”, fonti ci riferiscono, ha progetti di estensione territoriale nel centro e sud del Paese, grazie ad una Joy Venture con la Mafia Nigeriana al soldo della Criminalità Italiana e della Massoneria, quindi potrebbe essere verosimile che l’assassinio dei nostri poliziotti sia stato solo un atto dimostrativo di questa organizzazione, una sorta di test seppur non richiesto, per dimostrare il loro grado di “coraggio”, spavalderia, spietatezza e preparazione.
Ci auspichiamo, un giusto intervento delle autorità competenti, al fine di garantire la sicurezza nazionale e soprattutto la Vita di innocenti, come i nostri due poliziotti, alle quali famiglie rinnoviamo il nostro cordoglio.

EP
Redazione VaresePress@-Roma
Rubrica Sicurezza Nazionale

Please follow and like us:
error

Lascia un commento