Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Carretti siciliani al museo regionale di Terrasini

L’originale visita all’interno del museo

Fondato nell’aprile del 2001, è ospitato nel “Palazzo d’Aumale”, un edificio del XIX secolo fatto costruire da Don Vincenzo Grifeo, Principe di Partanna e Duca di Floridia e in seguito acquistato da Enrico d’Orléans (1822) Duca d’Aumale, figlio di Luigi Filippo d’Orléans (1773-1850)re di Francia e della principessaMaria Amalia di Borbone-Napoli (17821866).

Museo multidisciplinare articolato in tre sezioni tecniche: Archeologica, Etnoantropologica, Naturalistica, quest’ultima comprendente un settore geo-paleontologico.

alcune foto su album fotografico, clicca qui

pesce

info sul museo

Info:


Proprietà: Regione
Ingresso: 6,00 €; Riduzione 3,00 €
Giorni e orario apertura: da martedì a domenica dalle 09:00 alle 19:00. Ingresso gratuito la prima domenica del mese. Chiusura settimanale: Lunedì; Prenotazione: Nessuna
Comune: Terrasini
Indirizzo: Lungomare Peppino Impastato
CAP: 90049
Provincia: PA
Regione: Sicilia
Telefono: +39 091 8810989
Fax: +39 091 8683178
Email: museo.carretto@regione.sicilia.it
Sito web: http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbenicult/database/page_musei/pagina_musei.asp?ID=8&IdSito=66

Come arrivare
AUTO: – autostrada A29 uscita Terrasini – strada statale 113
TRENO: stazione ferroviaria di Cinisi-Terrasini
BUS: mezzi di linea da Palermo

COLLEZIONE NATURALISTICA, all’interno della quale ci sono animali di tutti i tipi, uccelli, e mammiferi antichi di tutto il mondo :

”  Tra le raccolte entomologiche quella del principe Raniero Alliata di Pietratagliata è senz’altro quella che riveste la maggiore importanza scientifica, non solo per la sua consistenza numerica ma anche in quanto rappresentativa dell’intera fauna entomologica della nostra isola. Le collezioni ornitologiche contano quasi 10.000 uccelli provenienti dalle raccolte Jannizzotto, Orlando, Trischitta e Vitale che rappresentano buona parte dell’ ornitofauna europea. A queste si aggiungono una più piccola raccolta di specie esotiche ed una collezione di uova e nidi di uccelli. Sono inoltre presenti una discreta raccolta di mammiferi e di rettili, quest’ultimi conservati per la maggior parte in alcool.
Di grande importanza sono inoltre una vasta raccolta malacologia che custodisce meravigliose conchiglie provenienti dai mari e dagli oceani di tutto il mondo e la presenza di una ricca biblioteca specialistica nel settore delle scienze naturali che conserva anche pregiati testi antichi. ” fonte, Regione Sicilia

Please follow and like us:
error

Lascia un commento