Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Somma, lamentele per l’Hyphantria Cunea di fianco all’asilo di via Salvioni

di Giuseppe Criseo

L’Hyphantria Cunea sta infestando tutta la provincia di Varese.

I residenti di via Salvioni a Somma, in particolare coloro che stanno di fianco all’asilo, stanno reclamando da qualche giorno, senza essere ascoltati.

La presenza del lepidottero defogliatore polifago di provenienza nord-americana che non è la processionaria, sta infastidendo gli abitanti dell’area a fianco dell’asilo Missaglia.

La lamentela nasce dalla presenza lepidottero americano che si arrampica sulle pareti sino al secondo piano e si trova in quantità sulle piastrelle nell’ingresso del condominio a fianco all’asilo, nei viali e sulle piante basse presenti nel giardino condominiale.

Un problema comune a tante aree verdi della provincia, non solo a Somma, è bene precisarlo.

E teniamo presente alcune caratteristiche, presenti in uno sito specializzato, http://www.bio-consult.it/infestazioni-di-hyphantria-cunea-ifantria-americana-non-e-pericolosa-ne-per-luomo-ne-per-gli-animali/

  • H. cunea è innocua per l’uomo e per gli animali;
    – H. cunea è estremamente polifaga e attacca numerose specie di latifoglie, ma non è presente sui pini e conifere in genere;
    – H. cunea non costruisce i tipici nidi bianchi cotonosi della processionaria ma ragnatele di fili sericei intorno ai germogli dove le larve di prima età si nutrono e trovano riparo;
    – le larve di H. cunea sono presenti nel mese di agosto mentre le larve di processionaria in primavera (quando scendono dai nidi per interrarsi e proseguire il ciclo biologico);
    – H. cunea non rappresenta un rischio sanitario per l’uomo e gli animali come Processionaria e gli interventi di lotta devono essere attuati solo per limitare l’infestazione e quindi il danno sulle piante.

Resta comunque il disagio per la vista e la presenza numericamente importante del bruco Hyphantria Cunea, che potrebbe essere limitata con il monitoraggio, l’asportazione e il fuoco, e il preparato microbiologico: Bacillus thuringiensis ssp.kurstaki (Btk), innocuo per l’uomo e per gli animali.

Interventi che sono a carico del comune sia nell’area delicata perchè frequentata dai bimbi dell’asilo e all’esterno del medesimo, visto che i rami sporgono invadendo la proprietà privata condominiale vicina.

Interventi che andrebbero fatti quando le larve sono piccole ed in assenza di pioggia.

I residenti lamentano pure la vegetazione che si arrampica sul muretto di recinzione come si vede dalla foto:

Tale vegetazione col tempo può mettere a rischio, assieme alle radici delle piante vicine, l’integrità e la sicurezza dei passanti abitanti nel condominio.

Nell’area vengono segnalati pure : un tetto con le tegole che possono cadere in qualsiasi momento, rendendo a rischio il passaggio delle mamme coi bambini ( area privata), una gru all’interno di un tetto posizionata così da anni, oltre ad alberi che dal condominio delle case popolari mettono a rischio coi loro rami il passaggio di auto e pedoni.

La via va tenuta in particolare considerazione visto il grande afflusso nei due asili vicini e la presenza di parecchi abitanti che si sono lamentati utilizzando il nostro giornale per fare arrivare la voce all’Amministrazione comunale.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento