Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

VIOLENZA ASSISTITA = VIOLENZA SUBITA

Formazione per operatori dei Centri antiviolenza, Case Rifugio e Uffici di Piano

La Direzione Sociosanitaria di ATS Insubria ha programmato una serie di incontri con l’obiettivo di approfondire le peculiarità connesse alla violenza domestica assistita da parte dei minori in ambito familiare.

I contenuti sono finalizzati alla promozione di una corretta e completa informazione sul fenomeno dal punto di vista psicologico e legale, sugli effetti a breve e lungo termine, sui fattori di rischio e sui fattori protettivi. Sono coinvolte le tre Reti Interistituzionali Antiviolenza operanti sul territorio di ATS Insubria, che riconoscono ente capofila rispettivamente i Comuni di Busto Arsizio, Como, Varese e gli Uffici di Piano.

Il progetto sarà realizzato con il coinvolgimento del  Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università Bicocca. Al percorso formativo parteciperanno 70 operatori dei Centri Antiviolenza, delle Case Rifugio e degli  Uffici di Piano (psicologi, assistenti sociali, educatori e volontari).

“Diversi studi – spiega la Dr.ssa Ester Poncato Direttore Sociosanitario di ATS Insubria -, hanno evidenziato come la violenza assistita produca effetti traumatici di pari intensità rispetto a quelli prodotti dalle violenze subite direttamente. La violenza assistita, infatti, tra tutte le forme di violenza verso i minori, resta una delle più delicate e meno riconosciute con conseguenti effetti e costi sociali sottovalutati”.

Gli incontri si svolgeranno, a partire dal prossimo 25 settembre, a Varese presso il Collegio Universitario “Carlo Cattaneo” in Via Jean Henry Dunant, 7.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento