Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Moda, Regione Lombardia, bando “New Fashion & Design”, 1 milione di euro

Nella Settimana della Moda, Regione Lombardia apre il bando “New Fashion & Design”.

Dal 18 settembre sino al 2 ottobre si potra’ partecipare alla misura regionale, che prevede una dotazione finanziaria di 1 milione di euro a sostegno delle start up del settore moda e design che hanno effettuato investimenti in impianti, macchinarie attrezzature per consolidare la propria attivita’.

New Fashion & Design sostiene anche le spese per l’acquisizione di servizi finalizzati alla loro promozione, alla digitalizzazione e all’incubazione e accelerazione.

“Per Regione Lombardia – dice l’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni- la moda e il design sono settori strategici, volani fondamentali per l’economia nazionale e per creare occupazione.

Con questa misura intendiamo sostenere le tante piccole e medie imprese che rappresentano il cuore pulsante del comparto.

Mettiamo in campo delle risorse per elevare il livello tecnologico delle aziende, fattore indispensabile che si sposa alla perfezione con la creativita’ e il genio dei nostri’artigiani’, dei designer, degli stilisti e di tutti gli addetti ai lavori che permettono all’Italia e alla Lombardia di essere un brand vincente a livello internazionale.

Sapienza, cultura,qualita’ ed eccellenza sono gli elementi che contraddistinguonole nostre produzioni fashion: il contributo di Regione Lombardia e’ mirato proprio a preservare e valorizzare un tesoro tutto italiano”.

Sono considerati ammissibili gli interventi per il consolidamento della propria attivita’ effettuati dal 1° gennaio 2019 alla data di apertura dello sportello per la presentazione delle domande.

Per quanto concerne la ‘Linea A’, relativa agli investimenti, gli interventi possono essere relativi a: ammodernamento della sede dell’impresa; potenziamento delle strumentazioni e dotazioni tecnologiche al fine di rendere le start up piu’ competitive nel settore di riferimento.

Per la Linea B (spese correnti), gli interventi concernono: servizi finalizzati alla promozione e almarketing; servizi volti alla digitalizzazione dei processi e dei canali di vendita; servizi di incubazione e accelerazione.

Ogni impresa potra’ presentare al massimo una domanda a valere su ciascuna linea di intervento.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili, sino ad un massimo di 30 mila euro. L’investimento minimo previsto e’ di 15mila euro.

I soggetti beneficiari sono le piccole e medie imprese costituite da non piu’ di 48 mesi con sede operative inLombardia rientranti nei seguenti codici ATECO 2007:
C13 – Industrie tessili
C14 – Confezione di articoli di abbigliamento; confezione diarticoli in pelle e pelliccia C15 – Fabbricazione di articoli inpelle e simili
C16 – Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero,esclusi i mobili; fabbricazione di articoli in paglia emateriali da intreccio
C23 – Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione diminerali non metalliferi
C27 – Fabbricazione di apparecchiature elettriche edapparecchiature per uso domestico non elettriche
C31 – Fabbricazione di mobili
C 32.1 – Fabbricazione di gioielleria, bigiotteria e articoliconnessi; lavorazione delle pietre preziose
32.50.4 – Fabbricazione di lenti oftalmiche
32.50.5 – Fabbricazione di armature per occhiali di qualsiasitipo; montatura in serie di occhiali comuni.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento