Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Magna Grecia in Lombardia

XX EDIZIONE “COLORI, SAPORI E MUSICHE” –                                 LA MAGNA GRECIA IN TERRA LOMBARDA – 19,20,21,22 SETTEMBRE 2019

L’ Associazione Culturale Magna Grecia di Pieve Emanuele (Mi) nasce nel 1998 con l’obiettivo di valorizzare e divulgare i valori storici, artistici e culturali dell’area della Magna Grecia. Capeggiata dal Presidente Stefano Scuncia, ha acquisito sempre più notorietà grazie alla manifestazione “Colori, Sapori e Musiche” che vede coinvolti tutti i cittadini meridionali emigrati al Nord, nonché le giovani generazioni stabilite in pianta stabile nel territorio milanese.  Durante tutto l’anno, l’associazione organizza altri eventi di rilevanza culturale come spettacoli teatrali, musicali e attività che vedono coinvolte le scuole del sud di Milano.

L’evento più significativo, per importanza e pubblico, paragonabile quasi alla “notte della Taranta” è il Festival “Colori, sapori e Musiche della Magna Grecia”. Quest’anno, si è giunti alla XX edizione e, per tanto, si è deciso di incrementare l’offerta artistica, contattando anche il gruppo salentino dei “Sud Sound System”. L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Puglia, Regione Calabria e Comune di Pieve Emanuele, si compone di 4 giornate, tutte all’insegna della valorizzazione culturale, gastronomica e musicale del Salento, della Calabria e del Sud Italia. 

Si tratta di un festival eterogeneo, rivolto a grandi e piccini. Dal mercoledi al venerdi, durante il giorno, si svolgono iniziative coinvolgenti i piccoli studenti pievesi: accademia dei vecchi giochi tradizionali; laboratori creativi, laboratori naturalistici, laboratori teatrali e laboratori di “PIZZICA-PIZZICA”, “TARANTELLA” e danze popolari.  

Le danze si aprono ufficialmente il venerdi sera con Paolo Sofia & Sona Sud; Canto Antico e Sud Sound System. 

I concerti continuano poi la sera del sabato con Parto delle Nuvole Pesanti e Cosimo Papandrea e terminano la domenica pomeriggio con : Fiorenza Calogero, Mimmo Cavallaro, Davide Van de Sfroos e I Dipende di te.  

“Colori, sapori e musiche” rappresenta anche un’ottima occasione per mettere in risalto la cucina tipica meridionale. Durante il festival si possono degustare pittule, parmigiane di melanzane, frittole, maccarruni con la capra, pasticciotti leccesi, caffè salentini in ghiaccio con latte di mandorla, nonché cannoli siciliani. 

Non solo; lo scenario della festa si presta molto bene ad ospitare anche bancarelle di prodotti tipici, strumenti della tradizione musicale e manufatti di ceramica lavorati in tempo reale al tornio. 

L’aspetto culturale viene espletato sia durante i laboratori con le scuole, sia durante la proiezione di filmati storico – paesaggistici in sala consiliare e soprattutto durante il convegno della domenica mattina, in cui si parla della “civiltà enoica calabrese, oltre i luoghi comuni”.

Durante la settimana della festa, il parco del Comune di Pieve Emanuele, si arricchisce di tanti spettatori, felici di ritrovarsi per l’ennesimo anno consecutivo in un’occasione unica, realizzata in territorio settentrionale e coinvolgente ormai migliaia di cittadini emigrati e non.  Per l’intera durata del Festival si respira un’aria estremamente accogliente e gioiosa; si tratta di una full immersion nella storia popolare, in cui gli stessi protagonisti si trovano a rivivere piacevoli e spensierati momenti della propria tradizione

Please follow and like us:
error

Lascia un commento