Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Amici della Terra Varese plaudono all’iniziativa dell’ufficio turistico della città di Ispra

Sindaco del Comune di Ispra

Presidente dello Iat della città di Ispra

e per conoscenza

Sindaco del Comune di Varese

Sindaco del Comune di Arcisate

Oggetto: Alla riscoperta delle antiche fornaci.

Egregi Signori,

l’associazione Amici della Terra Varese plaude all’iniziativa dell’ufficio turistico della città di Ispra e del suo attuale gestore Itur, che ha organizzato una escursione per ammirare le fornaci Ispra. Le stesse sono ora in parte riqualificate e restituite alla forma originale. Sono tipici elementi di archeologia industriale che si affacciano sulla riva lombarda del Lago Maggiore.

Le fornaci sono silenziose testimoni di un passato non lontano di lavoro, di un’operosità di un intero territorio. La consuetudine con queste presenze e la tradizione di questo saper fare non vanno perse ma occorre vengano rilanciate con un’azione corale di tutti i comuni del Nord del Varesotto che possono vantarsi di godere di questi veri e propri monumenti del passato e della intraprendenza varesina. Questa ha tutti i diritti di essere esaltata per poter essere emulata dalle generazioni future. Chiediamo pertanto all’ufficio turistico della città di Ispra di contattare i comuni che dispongono e di fornaci nel nord del territorio varesino tutte le censite per iniziativa del Rotary Verbano per poter vedere la possibilità di poter instaurare un percorso allargato e non solo locale. Avremo la possibilità in breve tempo di poter avere collegamenti ferroviari diretti con l’Europa. Parliamo di Alp transit e della ferrovia Lugano-Arcisate-Varese e dobbiamo perciò valorizzare le nostre presenze storiche e industriali che ornano il nostro territorio. Non devono essere disperse. Va fatto un circuito che possa valorizzarle tutte. Poter far nascere attività economiche floride. Dare lavoro come ciceroni alle persone che abbiano imparato la storia dell’impegno locale.

Potrebbe anche essere stato fatto un albo di coloro che ancora viventi abbiano lavorato nelle fornaci ovvero di loro eredi che abbiano vicende da raccontare.

Così sarebbe importante che il Sindaco di Ispra senta quello di Arcisate e quello di Varese e stabilisca la data di un incontro al quale anche noi sia chiamati a partecipare. A tutti questi sindaci occorre proporre di ospitare la mostra in corso a Ispra. Si potrebbero anche coinvolgere gli studenti del liceo artistico di Varese e invogliarli a dare il loro contributo.

Vivissima cordialità.

 

Il presidente

Arturo Bortoluzzi

Please follow and like us:
error

Lascia un commento