Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Busto, prende a calci vetrina di un ristorante

Un sudanese di 31 anni, completamente ubriaco, ha preso a pugni la vetrina di un ristorante, danneggiandola, per poi opporre una vivace resistenza agli Agenti intervenuti sul posto. Erano circa le 22:00 del 21 agosto, quando la Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio è intervenuta in via XX Settembre, dove si era verificato il fatto. Poco prima, il sudanese era stato visto dalle persone che si trovavano all’interno del locale camminare lungo il marciapiede e, una volta arrivato all’altezza della vetrina, colpirla inspiegabilmente con un pugno, danneggiandola. All’arrivo della pattuglia, l’uomo, evidentemente ubriaco, ha dato vita a una serie di azioni evidentemente tese a ostacolare la sua identificazione, dando in escandescenza e cercando di colpire con pugni e calci i poliziotti, gettandosi ripetutamente a terra sul marciapiedi e in strada, tanto da ostacolare la circolazione delle auto. Con non poca fatica gli Agenti della Polizia di Stato sono, infine, riusciti a contenere l’esagitato, che, sia per lo stato di alterazione, che per le ferite che si era procurato, è stato portato in ospedale con un’autoambulanza. Nei confronti dell’uomo, con un permesso di soggiorno provvisorio, quale richiedente la protezione internazionale e attualmente collocato presso una struttura di Gallarate, è stata formulata una comunicazione di notizia di reato alla Autorità Giudiziaria per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale e una contestazione di illecito amministrativo per ubriachezza.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento