Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Malpensa, la Polizia di Frontiera denuncia per furto aggravato padre e figlio diciottenne

malpensa

L’attività della Polizia di Frontiera di Malpensa, è frenetica in aeroporto per seguire le migliaia di passeggeri che stanno arrivando da Linate.

“Anche se i voli che operano da Linate sono nella maggior parte con destinazione paesi dello spazio Schengen, il consistente flusso di passeggeri provenienti dal Regno Unito e dagli altri paesi UE soggetti ai controlli di frontiera ha impegnato gli uomini della Polaria. Dall’avvio del bridge ad oggi sono stati respinti alla frontiera 65 cittadini stranieri di cui 19 solo nella giornata di ieri, per lo più perché privi di mezzi di sussistenza per il periodo dichiarato di permanenza, di idonea o valida documentazione comprovante i motivi del viaggio, privi di visto o inammissibili nello spazio Schengen. Tre cittadini vietnamiti, un turco, un congolese, un dominicano ed un senegalese sono stati respinti perché trovati in possesso di documenti falsi. Particolare il caso del cittadino turco che ha cambiato la copertina del passaporto in modo che risultasse simile ad un passaporto di servizio (il passaporto turco di servizio a differenza di quello ordinario non ha bisogno di visto). “

Si parla di un aumento del 45% di traffico in più con un impegno importante per tutelare i passeggeri.

Nell’attesa del volo per Barcellona una passeggera si è accorta di avere smarrito il portafoglio ed ha segnalato l’accaduto alla Polizia.

Le indagini sono partite subito ed dopo avere visionato il filmato dell’area, i poliziotti si sono messi all’opera: la donna non si era accorta che, una volta estratto il biglietto e i documenti, il portafoglio le era scivolato dalla borsa.

Un passeggero vicino a lei, ha approfittato della circostanza appropriandosi dei soldi, 800 euro, per poi lasciare cadere il portafoglio.

Il figlio del passeggero a lui vicino ha fatto finta di nulla e per gesto dovrà rispondere del furto assieme al padre.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento