Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

FERROVIE, TERZI: DA REGIONE 112 MILIONI PER POTENZIAMENTO E MESSA IN SICUREZZA DELLE LINEE DI FERROVIENORD

incontro Regione, Trenord e Sindacati

Uno stanziamento di 112 milioni di euro per potenziare e sviluppare la rete ferroviaria regionale in concessione FerrovieNord, incrementando le condizioni di sicurezza e la manutenzione. Lo prevede una delibera approvata nell’ultima Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. In particolare, dei 112 milioni di investimenti (2019-2023), 53,250 milioni sono destinati alla realizzazione di nuovi interventi e 58,7 milioni al piano di manutenzioni straordinarie.

INTERVENTI CON RISORSE INTERAMENTE REGIONALI – “Questi 112 milioni sono risorse interamente regionali – ha spiegato Terzi -. Si tratta di uno sforzo considerevole che mettiamo in campo per l’efficienza delle linee afferenti alla Regione, quelle di competenza diretta di FerrovieNord, potenziando la rete e implementando la sicurezza ferroviaria, in modo da creare le condizioni infrastrutturali per efficientare il servizio. I 112 milioni si aggiungono agli investimenti già approvati lo scorso anno. Il nostro impegno per le reti gestite da FN prosegue con convinzione: stiamo parlando di opere davvero strategiche che potranno innescare miglioramenti tangibili nell’offerta agli utenti. Gli interventi interessano la rete regionale che attraversa i territori delle province di Milano, Monza, Como, Brescia, Varese”.

NUOVI INTERVENTI PER 53,250 MILIONI – Tra i 53,250 milioni stanziati per le nuove opere si segnalano:

  • 30 milioni per il potenziamento del nodo di Bovisa, sul quale transitano 800 treni al giorno: saranno realizzato 4 nuovi binari, passando da 8 a 12, determinando così ricadute positive su tutte le linee di FerrovieNord, oltre che sui flussi di traffico del passante ferroviario e dei treni diretti alle stazioni di Porta Garibaldi e Centrale, compresi i convogli per il collegamento a Malpensa.
  • 14,350 milioni per la linea Milano-Seveso-Asso, in particolare per l’eliminazione dei passaggi a livello di Seveso (5,350 milioni) e Meda (9 milioni). Questi interventi risolveranno le interferenze strada-ferrovia contribuendo a una maggiore efficienza e regolarità del servizio ferroviario.
  • 2,4 milioni per il finanziamento del progetto di evoluzione del sistema di bigliettazione elettronica a livello regionale. Si tratta di un finanziamento che si aggiunge ai 30 milioni già investiti da Regione e destinati aziende del Tpl per l’attuazione di questa misura: sarà realizzato un centro servizi a livello regionale al quale si collegheranno tutti i sistemi di bigliettazione elettronica locali. Sarà così possibile gestire su una solo tessera elettronica tutti i titoli di viaggio utilizzati sull’intero territorio regionale. Il sistema di bigliettazione elettronica sarà attivo a livello regionale a partire dall’autunno 2020.

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER  58,7 MILIONI – “Oltre 58,7 milioni – ha aggiunto Terzi – sono destinati a interventi di manutenzione straordinaria: rinnovamento degli armamenti e altre opere di efficientamento delle linee, messa in sicurezza di sottostazioni elettriche, riqualificazione di sottopassi, lavori su fabbricati a disposizione dei viaggiatori, scale mobili e ascensori per migliorare l’accessibilità ai treni in particolare per persone a mobilità ridotta e famiglie con bambini piccoli. Molti di questi interventi non sono immediatamente visibili dagli utenti, ma sono fondamentali per il buon funzionamento del servizio. La parte visibile degli interventi consentirà, per esempio, di rendere più accessibili le banchine e i sottopassi”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento