Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Lombardia, pronto il “Tavolo permanente per la prevenzione e il contrasto alla violenza contro le donne”

Si è insediato a palazzo Lombardia, il ‘Tavolo permanente per la prevenzione e il contrasto alla violenza contro le donne’, coordinato dall’assessore regionale Silvia Piani.

All’incontro hanno preso parte rappresentanti di enti locali, centri antiviolenza, forze dell’ordine, magistratura, Ats e Asst lombarde.

All’ordine del giorno le politiche di prevenzione e contrasto alla violenza maschile contro le donne in Lombardia, l’aggiornamento delle iniziative in corso e l’impostazione del piano quadriennale regionale per le politiche di parità ed il contrasto alla violenza 2020/2023.

Obiettivi dell’incontro e del Tavolo regionale sono il garantire e potenziare i servizi erogati dai centri antiviolenzae dalle case rifugio aderenti alle 27 Reti territoriali antiviolenza.

Le risorse del nuovo programma 2020 – 2021ammontano a circa 4.500.000 euro, di cui 1.400.000 da fondi di Regione Lombardia.

L’iniziativa ‘progettare la parita’ in Lombardia 2019′ ha come obiettivo la promozione delle pari opportunita’ fra donne e uomini e il contrasto agli stereotipi digenere.

Sono disponibili 300.000 euro, 46 i progetti pervenuti attualmente in fase di valutazione.

Avvio previsto delle iniziative il prossimo 15 ottobre.E’ in fase di pubblicazione l’avviso per la formazione nelle Universita’ lombarde su tematiche relative alla prevenzione e al contrasto della violenza contro le donne, 100.000 euro le risorse disponibili.

Prevista inoltre la formazione di operatorie professionisti che entrano in contatto con le vittime diviolenza di genere.

Quello della violenza di genere – ha evidenziato l’assessore – e’ un tema delicato a cui tengo particolarmente.

A settembre proporrò la costituzione di sottogruppi tematici che affronteranno argomenti specifici.

Vogliamo continuare ad operare per aumentare il livello di consapevolezza nella pubblica opinione sulle cause e le conseguenze della violenza maschile sulle donne.

Anche attraverso attivita’ formative e di sensibilizzazione e qualificando il sistema dei servizi specializzati per l’accoglienza e la protezione delle donne vittime di violenza, proteggendo i minori vittime di violenza assistita e gli orfani di femminicidio”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento