Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Varese, “Giardini Letterari”, ecco “Fatti sentire”, ultimo libro di Paola Pellai

“Fatti sentire”, questo è il titolo dell’ultimo libro della giornalista Paola Pellai, che sarà presentato martedì 23 luglio alle ore 19, a Villa Mirabello, piazza Motta 4, Varese, nell’ambito della rassegna “Giardini Letterari”, diretta da Cristina Bellon, e organizzata da Coopuf Iniziative Culturali in collaborazione con la Biblioteca Civica di Varese.

A condurre la serata sarà Nicoletta Matricardi, avvocato con una smisurata passione per la letteratura.

Il libro illustrato – con la prefazione di Orietta Berti – è una raccolta di fotostorie da tutto il mondo: il racconto emozionante di vite, istanti e coscienze interpretati attraverso gli sguardi di donne di ogni età e provenienza.

Non c’è mai una vita uguale all’altra e ogni vita non segue un rigido copione ma è aperta all’imprevedibilità.

Estrosa, vivace, anticonformista, Paola Pellai si racconta così: “sono un Leone ancora a caccia dell’ascendente.

Ho imparato a scrivere presto e non ho più smesso di farlo. Una laurea in Lettere Moderne, un pò d’insegnamento e l’immensa passione di andare a conoscere le molteplici facce del mondo dal vivo. 

Alda Merini ed Oriana Fallaci mi hanno insegnato a lottare per raccontare la verità e la poesia dell’esistenza, dando forza alle idee e non alle ideologie.

Mi hanno aiutata 30 anni di giornalismo in prima linea, inseguendo primati sportivi, fatti di cronaca, ribaltoni politici, concerti musicali e ricette golose nelle cucine degli chef.

Non mi sono mai fatta mancare né un calice buono, né una risata in allegria. Non ho insegnato a nessuno ma ho imparato da tutti.

E con la scusa che ho ancora molto da apprendere, sono spesso in viaggio raccogliendo storie e chi ci abita dentro.

Non smetto di sognare un nuovo scudetto del Milan, il biglietto vincente della Lotteria di Capodanno, il mio primo Festival di Sanremo ed un’altra Olimpiade.. da inviata.”

Please follow and like us:
error

Lascia un commento