Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

“Una volta…la vita in dialetto”, storia della vita di montagna di Ferruccio Del Zoppo a Crodo (VB)

di Giuseppe Criseo

“Una volta…la vita in dialetto”, storia della vita di montagna di Ferruccio Del Zoppo

Storie di vita vissuta, racconti e o poesie come si voglia intenderle sui tempi passati.

Una rievocazione delle persone, dei loro mestieri e degli attrezzi che gli stessi usavano.

L’obiettivo è chiaro, non dimenticare tutto quello che oggi non conosciamo: il dialetto della zona di Premia, e dintorni, diverso da zona a zona (anche non lontanissime), i sacrifici e lo stile di vita duro della vita di montagna ( non le comodità a cui siamo abituati oggi) gli attrezzi della civiltà passata ( strumenti per lo più in legno) che servivano per il trasporto della legna, del fieno e del latte.

Una serie di video raccontate a coloro che non possono esserci le sfumature del dialetto che descrive situazioni reali e di sacrificio, ma anche la serenità, il sorriso e l’armonia che regnava.

Si lavorava e si cantava senza lamentarsi e senza furberie alle spalle dei colleghi e/o amici in un mondo che esisteva un tempo, e oggi sembrano storie inverosimili.

Il libro di Ferruccio che è stato presentato da altri suoi collaboratori, che lo hanno aiutato e consigliato, anche se il motore di tutto è lui, con la sua creatività ed estro, con la sua voglia di entrare e sperimentare nella vita passata tanti dettagli, modi di pensare, usi e costumi profondamente diversi dagli attuali.

La straordinarietà del libro è la sua rappresentazione realistica e documentata del modo di pensare, di agire e risolvere anche problemi quotidiani con realismo, manualità e durezza nel raggiungimento dell’obiettivo naturale: tenere e mantenere la famiglia con quello che c’era a disposizione.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento