Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Malnate, Il Dr. Di Lernia ha illustrato le reazioni avverse agli alimenti

“Il 1° luglio alle 20.30 si è tenuto a Malnate il primo incontro organizzato dal dott. Di Lernia Michele, biologo biochimico clinico nutrizionista, dove il tema centrale erano le reazioni avverse agli alimenti.

L’evento, dal titolo “il cibo: farmaco o veleno?”, si è svolto nella sala riunioni della Coop, in una serata rinfrescata solo poche ore prima dalla pioggia tanto intensa quanto improvvisa. La serata è iniziata alle 20.30 con un sobrio nonché salutare e rinfrescante buffet di benvenuto che ha ben disposto il pubblico ad affrontare il tema impegnativo della serata. Il dottor Di Lernia ha introdotto la serata con la citazione del grande Ippocrate, padre nobile della medicina, “fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo” ed è proprio attorno a questo binomio cibo/salute e al suo opposto cibo/malattia che si è sviluppata la serata.

Durante la serata sono state illustrate le basi biologiche delle diverse patologie a base alimentare, coniugandole poi ai diversi tipi di diagnosi di laboratorio secondo la logica che ad ogni fenomeno biologico si debba associare un diverso tipo di approccio diagnostico, il quale, a sua volta, deve anche godere di un certo credito presso la comunità scientifica. Gli argomenti trattati sono stati diversi e andavano dalla capacità di distinguere la differenza fra allergie alimentari e intolleranze alla celiachia, dal favismo alle reazioni IG mediate. Oltre a tutto ciò, nella serata ci sono stati anche degli accenni a temi di grande attualità medico/scientifica come lo studio delle disbiosi intestinali e la nutrigenetica, due campi di interesse che già oggi possono fornire informazioni utili ma che in futuro, grazie al continuo contributo tecnico/scientifico, diverranno di grande utilità per la prevenzione e la cura di numerosi disturbi a base alimentare.”

Alla base di tanti problemi di natura alimentare causati dall’ambiente in cui si vive oppure da fattori genetici, ma sicuramente un aspetto importante per la prevenzione dei disturbi alimentari è la modalità di cottura e preparazione dei cibi oltre al loro reperimento ed individuazione tra quelli più sani e naturali.

“Al termine della presentazione ci sono stati diversi interventi del pubblico, segno che il tema, sia pur complesso e soprattutto compresso in poco meno di un’ora, è stato seguito con interesse e curiosità e che ha spinto il dottor Di Lernia a metter in cantiere altre serate del genere sempre dedicate al connubio cibo/salute e cibo/malattia.”

Please follow and like us:
error

Lascia un commento