Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

In passerella da Nina Moric a Cotilli e Alessandro Ossola

Torino Fashion Week 2019 – Orgvsm si aggiudica la IV edizione

La IV edizione aperta dalla famosa modella croata Nina Moric, viene chiusa vittoriosamente dal talentuoso 22enne Edwin Basha con il suo brand ORGVSM concludendo la settimana di sfilate alla Torino Fashion Week.

Torino Fashion Week dal 27 giugno al 3 luglio ha portato in città stilisti italiani ed internazionali da tutto il mondo. La collezione di Edwin Basha, quale richiama disegni tribali, graffiti, rose stilizzate e maxi scritte, non è passata inosservata sui social, dove in un solo anno il suo account Instagram ha raggiunto numeri da capogiro.

Basha, nasce come tatuatore, quale poi trasferisce la sua arte del disegno come stilista. Tra i tatuatori più richiesti della scena artistica torinese e non solo, le sue Felpe, retro zip jeans, giacche e crop-top, ma anche accessori per lui e per lei, innovativi e contemporanei nel taglio e nell’utilizzo del tessuto, sono già un’icona per i giovanissimi e proprio l’interazione con i followers è fonte di ispirazione per Basha, che spesso coinvolge i fan nel processo creativo.

Il risultato è un seducente street style che sta rapidamente facendo conoscere questo nuovo brand indipendente oltre i confini dell’Italia. Di fatto Basha, sta progettando l’apertura in Francia, Inghilterra e grazie ai B2B organizzati dalla Torino Fashion Week in collaborazione con Union Camere Piemonte in qualità di membro dell’Enterprise Europe Netwook, il talentuoso Edwin Basha si è aperto anche un canale di espansione in altri paesi.

Le capsule di ORGVSM, del guardaroba maschile, sono stati indossati per l’occasione da Riccardo Cotilli e Alessandro Ossola, modelli bionici che hanno dato risalto ad uno stile aperto a tutti quali fieri di indossare il marchio.

Entrambi atleti e Bionic Model rappresentati dall’agenzia Fashion Team Model’s Management, dopo aver perso un arto a causa di un incidente stradale, oggi fanno parte dell’associazione Bionic People e hanno deciso di mettersi in gioco e raccontarsi con l’obiettivo di far cambiare l’idea che molti hanno sulla disabilità, sfidando giudizi e pregiudizi.

Superare ogni limite e confine geografico è il fil rouge della Torino Fashion Week, che all’ex Borsa Valori di piazza Valdo Fusi ha visto l’ alternarsi di designer provenienti da Cina, Arabia Saudita, Argentina, Stati Uniti, Belgio, Israele e Nigeria, che divideranno la passerella con affermati stilisti italiani – Giuseppe Fata, Paola Benedetta Cerruti (Atelier Beaumont), Marta Ippolito (Re-New Bags), Sonia Riberi, Lorenzo Ferrarotto e Adela Vasilache (Adeylur Fashion) , e con i designer selezionati da CNA Federmoda e dalla rete Enterprise Europe Network.

L’associazione TModa, che dal 2016 organizza la kermesse sotto la Mole, ringrazia anche i partner Banca di Cherasco, Lexus Torino Sud e Rinascente, che da settembre esporrà una selezione dei migliori brand nello store di Torino in via Lagrange.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento