Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Poste. Presentazione Nuovo Modello di Recapito Joint Delivery



La trasformazione della rete aziendale di Poste Italiane dedicata al recapito, in linea con il piano Joint Delivery, sta portando i risultati attesi: i ricavi dai pacchi  B2C si rivelano in forte crescita nel 2018 (+27,8%), con il record di  1 milione di pacchi consegnati durante il Black Friday, segno della capacità dell’azienda di cogliere le opportunità offerte dallo sviluppo dell’e-commerce in Italia.

Nel 2019 si prevede che i ricavi da attività di recapito pacchi crescano ancora del 12%, compensando il fisiologico e atteso calo della corrispondenza in ulteriore contrazione del 3% rispetto all’anno precedente.

A questo proposito, riguardo la consegna dei pacchi, l’Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante ha recentemente dichiarato di credere in un futuro importante per le consegne: “Stiamo lavorando al progetto droni, ma ci sono iniziative anche più interessanti, dove la consegna viene fatta da veicoli senza conducente che parcheggiano sotto casa del destinatario, lo avvisano con un sms, lui scende, apre con un codice un cassetto del mezzo e ritira il pacco”.

In alcune città italiane – ha continuato Del Fante – “stiamo operando non solo sulla consegna del pacco il giorno dopo averlo ordinato, ma anche sul giorno stesso per avere la consegna il prima possibile”.

Si tratta di servizi di consegna pacchi “che richiedono reti logistiche diverse, con prezzi e organizzazioni diverse” ha aggiunto l’amministratore delegato, sottolineando come l’Azienda stia cercando di andare incontro alle esigenze dei clienti, in quanto “migliori servizi diamo e meglio convinciamo le varie piattaforme e i venditori di prodotti online a usare Poste”.

LA NUOVA FIGURA DEL POSTINO A DOMICILIO

Poste Italiane ha introdotto nel mondo del recapito la figura del “Postino a domicilio”, non più un semplice addetto alla consegna della corrispondenza ma un vero e proprio ufficio postale a domicilio.

Con l’avvento della tecnologia in un mondo sempre più informatizzato, i portalettere, grazie al palmare in loro dotazione, possono effettuare tutta una serie di operazioni (finanziarie e postali) finora fruibili solo all’interno degli uffici postali, come ad esempio il pagamento di bollettini, la possibilità di ricaricare Sim telefoniche e carte Postepay o la spedizione di raccomandate.

Quello che si configura come un vero e proprio servizio a domicilio rientra nel programma che Poste Italiane ha adottato per ribadire la sua vicinanza alla clientela e alle esigenze del territorio.

RIEPILOGO SERVIZI OFFERTI DAL POSTINO A DOMICILIO:

  • Pagamento di bollettini postali
  • Ricariche telefoniche e Postepay
  • Pagamento di spedizioni c/assegno
  • Servizio di ritiro corrispondenza pre-affrancata
  • Consegna patenti di guida e carte d’identità elettroniche

FOCUS RECAPITO VARESE

I centri di distribuzione della Provincia di Varese utilizzano per la consegna della corrispondenza Descritta (Raccomandate, Assicurate e Pacchi) e per la tracciatura dei prodotti indescritti (Linea Evolution) palmari di nuova tecnologia Android.

Alcuni dati:

  • oltre 340 mila pacchi consegnati dai Centri di distribuzione di Varese nel 2018
  • oltre 69 mila pacchi consegnati dal Centro di Distribuzione di Viale Belforte nel 2018
  • recapito quotidiano garantito a circa 890 mila abitanti della provincia di Varese, alle sue oltre 424 mila abitazioni, 194 mila numeri civici, 19 mila attività commerciali e circa 12 mila uffici
  • i portalettere delle sole Articolazioni di Base della provincia di Varese percorrono ogni giorno una media di circa 19 km ai quali si aggiungono le percorrenze variabili delle Articolazioni Mercato e delle Linee Business
  •  il parco mezzi della provincia di Varese comprende 84  auto, 238  motomezzi, 10  furgoni e  1 free duck

punto  poste:  la  nuova  rete  di  accesso  ai  servizi  per  l’e-commerce

Con la nuova rete PuntoPoste è possibile ritirare i propri acquisti online, consegnare i resi ed effettuare spedizioni preaffrancate, in completa autonomia. Poste Italiane ha infatti predisposto una rete di armadietti ‘fai da te’, chiamati “Lockers”, e di punti di raccolta chiamati “Collect Point”, vale a dire attività commerciali convenzionate, come ad esempio i tabaccai, da utilizzare sia per spedire che per ritirare pacchi fino a 15 kg.

In provincia di Varese sono presenti 10 lockers, collocati in diversi punti delle principali città, in genere presso distributori di carburante su strade a forte traffico o in centri commerciali. I Lockers offrono un servizio non stop 24 ore su 24, fino a 7 giorni su 7.

Grazie all’accordo quadro firmato con la FIT – Federazione Italiana Tabaccai, accanto ai 175 uffici postali della provincia, di cui 167 con il servizio di Fermoposta, è inoltre possibile il ritiro o la restituzione degli acquisti online presso 18 tabaccai.

Presso i Collect Point, accessibili almeno 6 giorni su 7, il cliente può avvalersi dell’assistenza del personale. Attraverso l’opzione “Click & Collect” il cliente può decidere la consegna presso un indirizzo differente dal proprio domicilio e scegliere di ritirare il proprio acquisto online presso il Punto Poste più vicino o più comodo. Poste Italiane prende in carico la spedizione ordinata online e la deposita presso il Punto Poste scelto dal cliente che la ritirerà utilizzando un apposito codice ricevuto tramite sms e/o e-mail.



Please follow and like us:
error

Lascia un commento