Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Prevenzione del tumore al seno con WelfareCare

di Giuseppe Criseo

WelfareCare è una società che opera nel settore Marketing e Pubblicità. È specializzata nella promozione di Piani di Related Marketing finalizzati al coinvolgimento attivo delle aziende su temi sociali di rilevante impatto mediatico. “

La novità di questa azienda è coniugare il profitto con l’impegno sociale, un modo intelligente e innovativo di investire e spingere altri a farlo, con un ritorno di immagine e marketing per chi collabora con WelfareCare.

” Associare il proprio brand ad una causa sociale permette all’azienda di distinguersi dai competitor”: fare pubblicità ad un prodotto è un’azione comune, mentre spingere all’acquisto di un prodotto o un servizio che avrà un ritorno positivo per tante persone in difficoltà, genera un vantaggio per chi ci opera ed aderisce al progetto.

L’immagine è un aspetto importante ma c’è dell’altro:

  • Vantaggi di carattere economico;
  • Vantaggi di carattere fiscale derivanti dalla deducibilità come costi aziendali dei corrispettivi al servizio.

Come funziona?

L’adesione ai nostri programmi prevede la sottoscrizione di un Piano Marketing che prevede la definizione di:

  • Una quota mensile di adesione
  • Un numero di interventi sociali resi immediatamente disponibili a favore della popolazione e del territorio
  • Una serie di strumenti mediatici a disposizione dell’azienda e a scelta dell’azienda

E quindi entra in gioco l’ Associazione Prevenzione è Vita che ha ” l’obiettivo di provvedere al sostegno finanziario necessario per coltivare e far crescere progetti sociali e favorire una serie di iniziative volte alla promozione ed al rafforzamento della diagnosi precoce, lo strumento più efficace per combattere il tumore al seno. “, tramite centri diagnostici convenzionati.

L’idea è nata dai dati: 12 milioni di italiani rinunciano o posticipano alle cure per motivi economici e una restrizione sulla prescrizione delle mammografie e l’associazione si propone di” Aumentare l’accessibilità significa garantire anche alle donne nella fascia di età 40/49 anni (ad oggi esclusa dai protocolli di “prevenzione organizzata”) la possibilità di effettuare gratuitamente la mammografia con cadenza biennale. “

Il servizio è gratuito, come risultato della sponsorizzazione di WelfareCare tramite l’adesione delle Aziende ai progetti.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento