Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Somma, sperimentazione in via Locatelli

di Giuseppe Criseo

L’Amministrazione comunale si sta cimentando con una sperimentazione per affrontare il disagio degli automobilisti che da dietro il Gigante, imboccano via 4 novembre per immettersi in via Locatelli.

Gli spazi sono ristretti e questo implica uno studio dei flussi automobilistici della zona molto trafficata da chi, per evitare il Sempione nei momenti di maggior traffico opta per via 4 Novembre ma si trova spiazzato a causa del traffico che trova verso Mezzana e da Mezzana.

da questo punto i camion dovranno svoltare a sinistra (via 4 novembre)
il cartello con la svolta obbligatoria per le auto che arrivano dal piazzale di sosta è quasi invisibile

Stare allo stop in attesa di poter passare non è piacevole e neanche sicuro ed il rischio di incidente c’è sempre.

Nasce da qui la sperimentazione con l’uso di pannelli di plastica che simulano la rotonda futura per vedere dal vivo quanto accade nella realtà.

Vista la situazione sul posto, foto di qualche minuto fa, si vede che gli spazi sono abbastanza contenuti e su via Locatelli passano anche autobus e camion.

Il flusso viene rallentato dalla curvatura che si crea per immettersi nella rotonda e questo porta un beneficio alla sicurezza, ma se nella rotonda arrivano un ciclista e un autobus, il rischio per il primo è reale.

Vedremo se si saranno con le osservazioni, ulteriori accorgimenti per migliorare l’esistente viabilità problematica.

In via 4 novembre stanno sistemando un cartello che impedirà l’ingresso dei mezzi pesanti che dovranno obbligatoriamente svoltare a sinistra.

Farli andare fino in fondo alla via ed immettersi in via Locatelli sarebbe un suicidio e un blocco della viabilità.

Notiamo visto che siamo in zona, che il ponte necessita di manutenzione e pure il palo del telefono non sembra in ottime condizioni, e segnaliamo entrambe le cose all’Amministrazione.

In conclusione, aggiungiamo pure una ulteriore richiesta: sistemare i marciapiedi dell’area in abbandono da anni.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento