Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

ATTIVITA’ ANTI-DROGA A BUSTO

Le pattuglie del Commissariato della Polizia di
Stato di Busto Arsizio continuano quotidianamente l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio
di droga nei boschi — ed ai reati contro il patrimonio connessi al fenomeno. Ieri sera i controlli della volante si
sono concentrati nella zona ai confini con Vanzaghello
nota nell’ambiente come “il ponte”. Nel giro di mezz’ora la pattuglia
ha fermato e controllato tre uomini che, separatamente, uscivano dalla
vegetazione a piedi. Si è poi appurato che
i tre erano arrivati in treno a Vanzaghello dai rispettivi luoghi di residenza
– per due di loro si tratta di comuni
in provincia di Novara – e che dalla stazione ferroviaria si erano diretti a piedi nei boschi dello spaccio. Mentre due sono
stati trovati in possesso di pochi grammi di eroina, cocaina ed hashish sicuramente destinati all’uso
personale e per i quali sono stati segnalati alla Prefettura, il terzo, oltre a
una dose di eroina dalla quale è dipendente, aveva con sé un involucro con circa 50 grammi di hashish; quantitativo
ragionevolmente eccessivo per un consumo “in proprio” e probabilmente destinato alla
ulteriore vendita, per il quale è stato denunciato alla Procura della Repubblica. Inoltre, sempre scandagliando
l’ambiente dei consumatori di sostanze stupefacenti, gli agenti della
sezione investigativa del Commissariato hanno acquisito indizi che li hanno portati ad effettuare perquisizioni nei
garage di due abitazioni di Busto Arsizio. Qui hanno recuperato un ciclomotore rubato in città
all’inizio del mese, riverniciato per non essere facilmente riconosciuto
dal proprietario e dalle Forze dell’Ordine, nonché un casco e due giubbotti
antivento asportati insieme al mezzo a due
ruote. Il possessore, un italiano da poco maggiorenne ma già gravato da piccoli precedenti, è stato denunciato
per ricettazione, mentre ciclomotore e accessori sono stati restituiti al proprietario.

Please follow and like us:

Lascia un commento