Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 13 Giugno 2019 alle 13:02

FACILI INCARICHI ALLA ASST FATEBENEFRATELLI SACCOLA UIL FPL DENUNCIA

riceviamo e pubblichiamo

Decisa la posizione della UIL FPL nel denunciare gli incarichi concessi dalla ASST Fatebenefratelli Sacco ad alcuni dipendenti senza aver espletato nessuna selezione, in violazione delle norme che regolano l’affidamento di tali incarichi.

Sono mesi che la struttura Aziendale
della UIL segnala al Direttore Generale Dott. Visconti gli incarichi concessi
senza alcuna selezione ne regolamento – dichiara la Responsabile UIL FPL
Vincenza Travisani – ma ad oggi non abbiamo avuto alcun riscontro.

Parliamo – continua la responsabile sindacale – di incarichi di organizzazione (ex incarichi di coordinamento e di posizioni organizzative), con una remunerazione che varia da 4200 euro a 6200 euro, incarichi di nuova istituzione affidate senza alcuna selezione.

Per giustificare, a nostro avviso,  l’illecita procedura, altri dipendenti vengono
designati come “referenti” per non chiamarli coordinatori, senza alcun
riconoscimento economico esponendo l’azienda a possibili azioni risarcitorie da
parte di questi lavoratori che vengono investiti di nuove responsabilità
aggiuntive al proprio profilo.

Appare del tutto evidente che le procedure
adottate dall’azienda siano in netta violazione delle regole previste dalla
contrattazione collettiva.

Già da gennaio 2019 l’amministrazione
si era formalmente impegnata a presentare alle OO.SS un nuovo regolamento per
l’attribuzione degli incarichi di organizzazione, in quanto, già con nota del
08 gennaio 2019 il direttore della U.O. Risorse umane dichiarava “urgente ed
improcrastinabile” la messa a bando di vari incarichi di organizzazione
definiti erroneamente incarichi di coordinamento.

Ma a distanza di cinque mesi –
continua la Travisani – solo ieri abbiamo ricevuto un regolamento
dopo la nostra nota di denuncia,
ma gli incarichi concessi anche
quelli remunerati non sono stati revocati.

Sicuramente questa omissione
permette, a nostro avviso, ad alcuni funzionari di questa amministrazione di
conferire e gestire alcuni incarichi nelle “more” delle regole previste dal
CCNL, infatti abbiamo certezza ed evidenza che alcuni dipendenti abbiano già
ottenuto benefici senza alcuna selezione, sottraendo risorse umane
indispensabili all’assistenza dei pazienti per destinarli a funzioni apicali.

È compito della Direzione assicurare
la trasparenza delle procedure per l’accesso agli incarichi, favorendo la
partecipazione alle selezioni di tutto il personale, e questo fino ad oggi non
è avvenuto.

Siamo di fronte ad una grave
compressione sia del diritto dei lavoratori a partecipare lealmente alle
selezioni, e questo è intollerabile, pertanto – conclude Vincenza Travisani – la
UIL FPL chiede l’immediato annullamento dei provvedimenti in autotutela al
fine di garantire la legalità dell’azione amministrativa nella ASST
Fatebenefratelli-Sacco
, in difetto impugneremo in ogni sede tutti gli
incarichi concessi in assenza di regole e selezioni.

Please follow and like us:

Lascia un commento