Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Fagnano Olona, ASD Tiro a Volo Fagnano, Martina Grioni da applausi

Fa ancora parlare di sé l’ASD Tiro a Volo Fagnano di Fagnano Olona. All’interno della squadra del Settore Giovanile che è in costante crescita, spicca ancora la figura dell’atleta più “anziana”, Martina Grioni (Juniores), classe 1999 specialista di Fossa Olimpica.

Dopo i vari successi stagionali e podi conquistati è giunta la tanto ambita convocazione da parte dell’organo federale FITAV a partecipare al Gran Premio Internazionale di tiro a volo nella specialità di Fossa Olimpica che si terrà a Porpetto (Udine) nel fine settimana del 22 giugno prossimo.

Questa è una convocazione molto importante – ci sottolinea il suo istruttore Corrado Roveroni – perché è frutto della attenta osservazione del C.T. nazionale Albano Pera e del responsabile del Settore Tecnico Giovanile, Alberto di Santolo che durante l’attività sportiva di tutti i ragazzi e ragazze impegnate nelle diverse specialità del tiro a volo, individuano e selezionano le migliori promesse.

Selezione che avviene attraverso non solo i risultati tecnici ( punteggi finali ) ma anche attraverso il numero di partecipazioni alle varie gare su tutto il territorio nazionale e al comportamento tenuto in pedana.

“Martina è crescita moltissimo in questi ultimi due anni“, aggiunge ancora l’istruttore “non solo dal punto di vista tecnico ma soprattutto dal punto di vista mentale.

Trattenere le emozioni, mantenere alta la concentrazione durante lo svolgimento di tutta una gara, anche quando si subisce uno zero, è importantissimo.

“La disciplina sportiva del tiro a volo potrebbe apparire sostanzialmente caratterizzata da una abilità tecnica o da una forte predisposizione personale, invece è frutto non solo di allenamento e di tecnica ma anche e soprattutto di una grande consapevolezza di gestire gli stati stressori ed emozionali.

Allenamento che si rafforza giorno per giorno in pedana e con il dialogo profondo con l’istruttore, che deve necessariamente avere capacità di ascolto e motivazionali.

“Martina Grioni la ricordo un paio di anni fa … usciva dalla pedana in lacrime quando qualcosa non andava per il verso giusto.

Ora basta uno sguardo di intesa e dopo i primi momenti di sconforto torna il suo sorriso. Questo vuol dire che sta maturando profondamente dal punto di vista psicologico ed emozionale. E sta iniziando a gestire al meglio la sua capacità di resilienza”.

A Martina abbiamo invece chiesto come vive questo momento sportivo e il rapporto con il suo istruttore.

“In questo momento sono felicissima per aver ricevuto questa importante convocazione e so che ora dovrò impegnarmi al massimo per dimostrare a me stessa di poter affrontare sfide sempre più complesse.

Per quanto riguarda il rapporto con l’allenatore penso sia fondamentale e che si debba creare una sorta di complicità.

Perché quando sono in gara, nonostante in pedana io sia sola, anche un solo suo sguardo o gesto mi aiuta a superare un momento di difficoltà”.

Non ci resta che augurare a Martina di proseguire con i suoi successi sportivi da condividere con la sua squadra, con i suoi colleghi più giovani e con tutto lo staff tecnico della ASD Tiro a Volo Fagnano, diretto dall’allenatore federale Mauro Bassi.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento