Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Fagnano Olona, primo consiglio comunale per la giunta Catelli

Si è svolto questa mattina al Castello Visconteo il primo Consiglio comunale della Giunta guidata dal neo sindaco Maria Elena Catelli.

Lo scorso 31 maggio il sindaco Catelli aveva già diramato la formazione della giunta e le deleghe assegnate ai singoli Assessori e pochi giorni dopo aveva convocato la Giunta per le prime delibere, tra le quali l’abolizione della zona a traffico limitato (ZTL) in Via Patrioti nel centro cittadino.

Stamattina il primo Consiglio comunale della nuova Amministrazione di centrodestra, con il giuramento del Sindaco Catelli; il passaggio di consegne dal Consigliere anziano Fausto Bossi (ovvero colui che ha ottenuto più preferenze di tutte le liste in corsa nella tornata amministrativa) al neo eletto Presidente del Consiglio Alessio Mannino; proseguendo per la nomina delle commissioni e un primo confronto tra maggioranza e minoranza.

Il Sindaco di Fagnano Olona, Maria Elena Catelli, e l’Assessore alla Cultura e Sport, Fausto Bossi

Abbiamo raccolto un primo commento del neo Sindaco Elena Catelli: “Mi sono emozionata per il primo consiglio comunale e per il giuramento. Grazie ai cittadini che sono intervenuti, a tutti i consiglieri, al Consiglio comunale dei ragazzi con il sindaco Ilenia, ai dipendenti del Comune. Essere sindaco di Fagnano è un onore.
Lavoreremo in consiglio non come opposizione, ma minoranza ha detto il consigliere Marco Baroffio: mi trova d’accordo. Viviamo la politica, ciascuno con le proprie idee e capacità, con passione, partecipazione e impegno, a partire dalle piccole cose. E’ con la buona amministrazione che si rispettano le istituzioni, e che quindi si difende fino in fondo il valore della democrazia. Il nostro pensiero principale è rivolto ai cittadini di Fagnano: l’orgoglio del nostro paese deve essere il cardine del nostro lavoro”, ha concluso Catelli.

Buon lavoro ai membri del nuovo Consiglio comunale fagnanese!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento