Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Gallarate, cambia la giunta

Andrea Zibetti

Assessore alla Semplificazione, Tecnologia, Statistica, Servizi demografici, Urp, Informalavoro, Giovani, Bandi e Fundraising, Protezione civile.

Trent’anni, consigliere comunale del gruppo Lega e componente della commissione Commercio. Militante della Lega Nord dal 2011, si è avvicinato al partito all’epoca guidato da Umberto Bossi nel 2009, partecipando alla campagna elettorale del candidato sindaco leghista a Cavaria con Premezzo. Da lì a poco il suo ingresso nella sezione di Gallarate e l’impegno attivo nei Giovani Padani.

Segretario della sezione cittadina dal 2013 al 2016, ha seguita in prima persona la campagna elettorale di Andrea Cassani, poi eletto sindaco. Ha presieduto il primo consiglio comunale della legislatura in qualità di consigliere anziano.

Massimo Giuseppe Palazzi                                                                          

Assessore ai Servizi educativi, Cultura, Biblioteca, Teatri, Informagiovani.

Gallaratese, 44 anni, sposato, padre due figli. Laurea in giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano nel 1998 a pieni voti con lode. Nel 2002 ottiene l’attesto di Formazione post laurea all’Istituto Universitario di Studi superiori di Pavia, e sempre a Pavia nel luglio del 2003 consegue il Dottorato di ricerca in “Diritti del tardo impero romano”.

Consigliere dell’Ordine degli avvocati di Busto Arsizio dal 2011 al 2014, avvocato patrocinante in Cassazione.

Attuale presidente del Lions Club Gallarate Host, incarico anche ricoperto nel biennio 2012/2013; dal 2014 è consigliere della Società Gallaratese per gli Studi Patri. Dal 2008 collabora con i Licei di Gallarate nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. Sempre ai Licei di viale dei Tigli, dal 2017 cura il ciclo di conferenze dedicate alla Legislazione dei Beni culturali per le classi quarte. Dal 1999 ad oggi ha firmato 33 pubblicazioni e ricerche.

Stefania Cribioli

Assessore ai Servizi sociali, Famiglia, Piani di zona.

Specializzazione in psicoterapia all’Amisi (Associazione medica italiana per lo studio dell’Ipnosi). Laurea specialistica in Psicologia dello sviluppo e della comunicazione conseguita nel 2006 (110/110 con lode) all’Università Cattolica di Milano, laurea triennale in Scienze e Tecniche psicologiche sempre alla Cattolica, gallaratese, 37 anni, sposata, madre di due bimbe di due anni e mezzo e sei mesi.

Formatrice nell’area sviluppo dei comportamenti organizzativi per il benessere e la performance aziendale; psicologa psicoterapeuta clinica, psicologa dello sport, ha anche operato nel settore dell’orientamento scolastico e nel mondo del lavoro.

Stefano Robiati

Assessore al Bilancio, Tributi, Economato, Innovazione tecnologica.

Laureato in Economia e commercio, 48 anni, gallaratese, sposato, padre di un figlio. Ricopre attualmente l’incarico di dirigente dell’area Risorse finanziarie e strumentali alla Camera di Commercio Industria e Artigianato di Como-Lecco. Opera anche come responsabile della gestione economico-finanziaria dell’azienda speciale Sviluppo Impresa, sempre della Camera di commercio lariana.

Tra le sue attività, anche quella di docente dei corsi di formazione per il personale del sistema camerale e di corsi professionali autorizzati dalla Regione Lombardia per l’esercizio di attività di impresa.

La distruzioni delle restanti deleghe

Oltre a quelle assegnate a nuovi assessori, il rimpasto di giunta comporta la redistribuzione delle seguenti deleghe

Sindaco Andrea Cassani: Urbanistica, Partecipate, Controllo analogo, Personale, Attuazione del programma.

Vicesindaco Francesca Caruso: Polizia locale, Sicurezza

Claudia Maria Mazzetti: Commercio, Attrattività territoriale, Consulte, Sport, Musei.

Sandro Rech: Ambiente, Lavori pubblici, Verde, Cimiteri, Arredo urbano, Decoro urbano, Valorizzazione degli impianti sportivi, Valorizzazione del patrimonio immobiliare, Viabilità, Ufficio tecnico e del traffico, Fognature, Sicurezza sul lavoro.

*in giallo le nuove deleghe

Please follow and like us:
error

Lascia un commento