Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Carolina Castiglioni, ostetrica, ricordo di una donna oggi centenaria

di Fausto Bossi

Ricorre oggi il centenario dalla nascita di Carolina Castiglioni, una figura importante scomparsa dal panorama civico fagnanese nel novembre di due anni fa.

Chi non conosceva la mitica Carolina in paese? L’ostetrica, conosciutissima e apprezzata da tutti, anche fuori paese, infatti ha avuto un ruolo fondamentale e si può dire che ha fatto nascere mezza Fagnano.

Sacrifici e grande lavoro che gli valsero anche un riconoscimento pubblico con la consegna della “Rosa Camuna” da parte di Regione Lombardia e la benemerenza fagnanese “a bon fin”.

Non è certo come oggi che tra ecografie e ospedali le donne in gravidanza sono molto più seguite diceva sempre, io invece correvo in bicicletta a qualsiasi ora del giorno e della notte e con tutte le complicazioni del caso.

Amata da tutti, era la classica persona di compagnia, un personaggio buono e simpatico che trasmetteva buon umore solo a guardarla.

Mai ferma anche in età avanzata andava nelle case di riposo a “far ballare” e regalare sorrisi e risate nelle case di cura.

Anche in paese molto attiva, brillante e socievole, non mancava mai a una festa dei nonni o un appuntamento in oratorio o la Santa Messa domenicale in San Gaudenzio.

Battuta pronta, barzellette a raffica, pronta al primo sottofondo musicale a tuffarsi in pista da ballo, Carolina era una donna piena di vita fino all’ultimo, nonostante la vita non le ha regalato sempre delle soddisfazioni.

Il grande spirito e la tempra forgiata dal tempo e dalla sua grande esperienza le ha permesso di tornare alla Casa del Padre quasi centenaria con i suoi 98 anni compiuti, a portare un pò di spensieratezza anche agli angeli in Paradiso.

Uno spirito battagliero e un ricordo ancora vivo tra i pensieri della comunità fagnanese.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento