Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Cenci (M5S Lombardia). Accam. Mozione M5S per fare chiarezza sugli arresti e per la chiusura dell’inceneritore.

M5S e l'inceneritore
L’inceneritore di Accam

Domani il Consiglio regionale della Lombardia discuterà una mozione del M5S che chiede la dismissione anticipata dell’impianto d’incenerimento dei rifiuti ACCAM di Busto Arsizio.

Nello specifico l’atto, a prima firma del consigliere regionale Roberto Cenci, impegna la Giunta regionale a “fare chiarezza”, “in particolare dopo i recenti avvenimenti che hanno portato agli arresti di alcuni dei vertici della società, la presidente Laura Bordonaro e l’amministratore Alberto Bilardo, nonché alle dimissioni dell’intero CDA e al coinvolgimento nelle vicende giudiziarie di esponenti politici a capo dei Comuni soci, e a promuovere la dismissione anticipata, rispetto al 2027, dell’impianto, a garanzia della sicurezza dei cittadini e dell’ambiente e per evitare eventuali sprechi di denari pubblici.”.

Cenci dichiara: “L’impianto è obsoleto e non è più efficiente, come dimostrano gli incidenti accaduti negli ultimi anni.

Economicamente si osserva un aumento delle uscite non accompagnato da un incremento degli introiti. Posticipare la chiusura al 2027 non ha nessun senso, in Lombardia la percentuale di raccolta differenziata è in costante aumento. Gli arresti nel consiglio di amministrazione e tra politici a capo di Comuni soci hanno minato la fiducia dei cittadini che meritano totale chiarezza e trasparenza sulla gestione dell’impianto.

In ogni caso l’inceneritore va dismesso a garanzia della sicurezza e dell’ambiente. Il futuro è della raccolta differenziata e dell’economia circolare”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento