Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Forza Italia, marcia contro il cerchio magico

Nuova marcia contro il cerchio magico. Sanfilippo:” Chiedo a Toti di partecipare”
Torino, 29 maggio 2019 – “Dopo il game over degli azzurri, ho indetto una nuova manifestazione contro il cerchio magico” – così ha dichiarato Fabio Sanfilippo, Dirigente del Partito Forza Italia in Piemonte il giorno dopo le elezioni europee. Il dirigente piemontese del partito azzurro ha scritto a Giovanni Toti per complimentarsi sulla linea di coerenza da lui dettata, nonchè per ringraziarlo di non aver abbandonato il partito.

Fabio Sanfilippo vuole dare seguito alle proteste contro il cerchio magico che hanno riscosso dentro il partito un ottimo seguito già nella precedente manifestazione tenutasi il 9 maggio. 

“Basta formule ripetute a pappagallo dalla vecchia dirigenza – ha aggiunto Sanfilippo – nessuno deve dettare la linea al di là di Silvio Berlusconi. La colpa ormai è chiara a tutti: candidature calate dall’alto, nessuna possibilità di carriera per i nostri giovani emergenti ed un cerchio magico risultato fallimentare. Fuori tutti ! Hanno mentito al Presidente Berlusconi promettendo il 25%. Lo hanno illuso blindato dai suoi stessi parlamentari rendendolo irraggiungibile. Ancora peggio lo hanno fatto mentire ai militanti ed ai nostri fedeli elettori. Come lo dicevo prima, adesso lo ha confermato Giovanni Toti.

Noi riformisti di Forza Italia, non abbiamo intenzione di lasciare tradendo il nostro partito, ma di combattere da dentro per il bene di Forza Italia e di Silvio Berlusconi.

Solo grazie a lui abbiamo questo risicato quasi 9%. Senza il cerchio magico saremmo al 20%! Pertanto, ribadisco ad alta voce: fuori tutti quelli vicini al Presidente Silvio Berlusconi. 

Basta ipocrisie. E’ ora di cambiare subito e tirarsi su le maniche, questo è il mio appello e l’appello del piemontese e di tutti i dirigenti azzurri.

Andremo numerosi ad Arcore a far sentire la voce di tutti i militanti, dei quadri intermedi e di chiunque voglia poterlo incontrare per dimostrare che all’interno del partito: lo sconforto nei confronti dei dirigenti è alto. Vogliamo scrivere insieme il  manifesto di libertà, perché serve un’offerta politica nuova. Solo così si salva una storia. Il cambiamento ora è indispensabile come ho sempre ribadito. Forza Italia può ancora farcela, ma serve voglia e fatica ed impegnarsi per il bene comune. Non ci faremo più blindare dalla Ronzulli o dal Ghedini di turno. Primarie subito !”

Please follow and like us:
error

Lascia un commento